venerdì 09 dicembre | 11:18
pubblicato il 23/giu/2016 12:38

Istat: donne top manager una rarità nelle imprese, solo una su 10

Anche per gli under 40 difficile arrivare ai vertici

Istat: donne top manager una rarità nelle imprese, solo una su 10

Roma, 23 giu. (askanews) - E' ancora una rarità, in Italia, vedere alla guida delle imprese top manager donne o under 40. E' quanto emerge dal report Istat "Profili organizzativi e manageriali delle grandi imprese" relativo al 2013.

Soltanto il 3,7% delle imprese dichiara una età media del proprio top management pari o inferiore ai 40 anni, il 49,1% dichiara una età media tra 41 e 50 anni, il 40,7% tra 51 e 60 anni e il 6,5% una età media di oltre 60 anni di età. L'età media più frequente è 45 anni (498 imprese).

Circa la metà delle imprese considerate (49,7%) ha almeno una donna tra i top manager, anche se tale ruolo rimane prevalentemente maschile: gli uomini sono l'87,8% del totale, le donne top manager appena il 12,2%. Nelle imprese principali e grandi la quota di top manager uomini sale all'89,8% mentre quella delle donne si riduce al 10,2%.

Il titolo di studio più frequente dei top manager è la laurea: il 57% delle imprese ha una quota di top manager laureati superiore al 50%, il 30,3% una quota di diplomati tra il 21 e il 50% mentre nel 23,2% dei casi i diplomati superano il 50%. I top manager che posseggono un titolo post laurea sono relativamente pochi, nel 77,8% delle imprese non superano l'1% e solo nel 3,1% superano la metà dei top manager presenti.

Il 46,2% delle imprese ha almeno un top manager con legami familiari, a conferma del frequente coinvolgimento della proprietà nella gestione delle aziende. Significativa è anche l'internazionalizzazione del top management: il 17,1% delle imprese ha top manager impiegati stabilmente all'estero. Degli oltre 2.000 top manager impiegati stabilmente all'estero, il 62,3% è reclutato nel paese di investimento, il 23,6% è trasferito dall'Italia (a conferma dell'esistenza di un marcato controllo corporate sulle linee di attività anche nelle controllate estere), mentre solo il 14,1% è reclutato sul mercato internazionale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina