venerdì 24 febbraio | 14:29
pubblicato il 19/feb/2015 11:00

Istat: aumentano poveri, oltre 10 milioni in 2013. Allarme al Sud

In povertà assoluta 6 milioni di persone, erano 4,8 nel 2012

Istat: aumentano poveri, oltre 10 milioni in 2013. Allarme al Sud

Roma, 19 feb. (askanews) - E' allarme povertà in Italia, soprattutto al Sud. Nel 2013 le famiglie in condizioni di povertà relativa sono il 12,6%, poco più di 10 milioni di individui (16,6% della popolazione). Erano 9,5 milioni di persone nel 2012. A renderlo noto è l'Istat nel rapporto "Noi Italia".

La povertà assoluta coinvolge il 7,9% delle famiglie, per un totale di circa 6 milioni di individui: un dato in forte crescita rispetto al 2012 quando erano 4,8 milioni. Il Mezzogiorno presenta una situazione particolarmente svantaggiata, con in media oltre un quarto di famiglie povere; per il Centro e il Nord l'incidenza è, viceversa, molto più contenuta (rispettivamente 7,5 e 6%).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech