lunedì 05 dicembre | 10:21
pubblicato il 19/feb/2015 11:00

Istat: aumentano poveri, oltre 10 milioni in 2013. Allarme al Sud

In povertà assoluta 6 milioni di persone, erano 4,8 nel 2012

Istat: aumentano poveri, oltre 10 milioni in 2013. Allarme al Sud

Roma, 19 feb. (askanews) - E' allarme povertà in Italia, soprattutto al Sud. Nel 2013 le famiglie in condizioni di povertà relativa sono il 12,6%, poco più di 10 milioni di individui (16,6% della popolazione). Erano 9,5 milioni di persone nel 2012. A renderlo noto è l'Istat nel rapporto "Noi Italia".

La povertà assoluta coinvolge il 7,9% delle famiglie, per un totale di circa 6 milioni di individui: un dato in forte crescita rispetto al 2012 quando erano 4,8 milioni. Il Mezzogiorno presenta una situazione particolarmente svantaggiata, con in media oltre un quarto di famiglie povere; per il Centro e il Nord l'incidenza è, viceversa, molto più contenuta (rispettivamente 7,5 e 6%).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari