lunedì 27 febbraio | 04:33
pubblicato il 11/feb/2014 16:50

Istat: allarme povertà, metà famiglie vive con 2.000 euro

I dati Istat disegnano quadro inquietante al sud

Istat: allarme povertà, metà famiglie vive con 2.000 euro

E' allarme povertà in Italia, soprattutto al Sud. Nel 2012 le famiglie in condizioni di povertà relativa erano il 12,7 per cento, pari ad oltre 9,5 milioni di individui. La povertà assoluta coinvolge il 6,8 per cento delle famiglie italiane. Lo dice l'Istat nel rapporto "Noi Italia" sottolineando che nel 2011 la metà delle famiglie vive con 2.000 euro al mese.Il Sud presenta una situazione particolarmente svantaggiata, con in media oltre un quarto di famiglie povere; per il Centro e il Nord sono il 7,1 e 6,2 per cento).Nel 2011 il 50 per cento delle famiglie ha percepito meno di 23.000 euro. In Campania c'è la più elevata diseguaglianza nella distribuzione del reddito mentre in Sicilia si registra il reddito medio annuo più basso.Nel 2012 quasi il 25% per cento delle famiglie residenti in Italia presentava almeno tre delle difficoltà considerate nel calcolo dell indice sintetico di deprivazione, in aumento rispetto all anno precedente.

Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech