domenica 26 febbraio | 23:43
pubblicato il 25/feb/2015 10:07

Istat: a gennaio export extra Ue -3,5%, import -8,5%

Rispetto a dicembre esportazioni -2,4%, importazioni -0,4%

Istat: a gennaio export extra Ue -3,5%, import -8,5%

Roma, 25 feb. (askanews) - A gennaio si confermano in diminuzione sia le importazioni extra Ue che le esportazioni: le prime calano dell'8,5%, le seconde del 3,5%. A renderlo noto è l'Istat.

Entrambi i flussi commerciali presentano, poi, una diminuzione rispetto al mese precedente, più marcata per le esportazioni (-2,4%) che per le importazioni (-0,4%).

La flessione congiunturale delle vendite verso i paesi extra Ue è imputabile, in misura maggiore, all'energia (-18,5%) e ai beni strumentali (-2,7%). Soltanto le vendite di prodotti intermedi (+0,4%) sono in lieve espansione. Dal lato dell'import la flessione congiunturale è ascrivibile all'energia (-5,8%) e, in misura minore, ai beni strumentali (-3,2%). Al netto della componente energetica la dinamica è positiva (+1,6%) con una forte crescita dei prodotti intermedi (+5,5%).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech