sabato 21 gennaio | 18:20
pubblicato il 17/giu/2014 18:19

Irisbus: preoccupazioni Fismic su diritti economici dipendenti

(ASCA) - Torino, 17 giu 2014 - Nuove difficolta' e nuove preoccupazioni dopo cinque ore di intensa discussione al ministero dello Sviluppo Economico sul piano di salvataggio Irisbus di Valle Ufita (Avellino). L'ultima novita' emersa al tavolo romano e' la richiesta di deroga all'art. 2112 del Codice civile, che in buona sostanza, informa la Fismic, significa una rinuncia a parte dei diritti economici dei circa 300 dipendenti Fiat. ''Siamo profondamente delusi e amareggiati - commenta Giuseppe Zaolino, Segretario di Avellino e capo delegazione della Fismic al tavolo del ministero - perche' dopo anni di battaglie e di grandi sacrifici ci aspettavamo risposte in termini occupazionali e di prospettiva. Questa novita' invece fa emergere nuove difficolta' per la nascita del polo unico nazionale degli autobus e pone seri ostacoli all'integrazione anche salariale con la Breda Menarini di Bologna''. Le parti si sono aggiornate alla prima settimana di luglio.

com-eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4