domenica 11 dicembre | 05:20
pubblicato il 10/apr/2013 17:29

Iren: Cgil, Cisl e Uil critiche su piano industriale azienda

(ASCA) - Roma, 10 apr - Le Segreterie Confederali Nazionali di CGIL-CISL-UIL hanno incontrato il 9 aprile 2013 il Sindaco di Genova in rappresentanza del patto di sindacato azionario ed i vertici aziendali di IREN. CGIL-CISL-UIL - si legge in una nota - hanno denunciato il mancato rispetto dell'azienda dei dettami dell'Accordo Sindacale Confederale sottoscritto il 28/7/2010. L'azienda dal canto suo ha riconosciuto il mancato confronto sul Piano Industriale e si e' formalmente impegnata a riprendere corrette relazioni industriali.

La dirigenza aziendale ha illustrato il Piano Industriale 2013/2015 sul quale le confederazioni hanno espresso un giudizio critico in quanto, anche se l'azienda ha precisato che non sono previsti esuberi e/o attivazione di ammortizzatori sociali le indicazioni pervenute nella riunione sono preoccupanti sia sul versante industriale e sia sulle possibili ricadute occupazionali. In merito al Piano Industriale le confederazioni hanno evidenziato le criticita' possibili dovute al ridimensionamento degli investimenti, nonche' alla reiterata dismissione del patrimonio immobiliare in conseguenza del permanere del forte indebitamento dell'azienda, criticita' che potrebbero avere ripercussioni sulla qualita' e sulla quantita' dell'occupazione e dei servizi. Inoltre, i pochi investimenti previsti puntano a consolidare progetti gia' in via di realizzazione attuando solo alleanze con altre societa' con caratteristiche finanziarie, (vedi F2i), con poca evidenza di nuove progettualita' per l'incremento produttivo e la integrazione dei cicli e per una valorizzazione dell'impegno sui territori. Il Sindaco di Genova ha riconfermato che la proprieta' rimarra' in mano pubblica con il 51% delle azioni e che la nuova governance sara' impegnata nella ottimizzazione della gestione attraverso uno snellimento e una rimodulazione del management per meglio rispondere alla fase di crisi e di maggiore trasparenza. Lo stesso si e' impegnato formalmente a riconvocare le strutture confederali nazionali prima del 20 giugno allorche' e' prevista l'assemblea dei soci che dovra' approvare il bilancio 2012, il riparto di eventuali utili, e, sulla base del nuovo statuto, nominera' il nuovo C.d.A. Il Sindaco non ha nascosto le difficolta' ancora in campo per quanto attiene l'accordo sulla governance fra tutti gli enti locali proprietari ma ha espresso fiducia sulla responsabilita' dei singoli a favorire un accordo ''alto'' tra gli stessi.

CGIL-CISL-UIL hanno preso atto delle dichiarazioni del Sindaco nel salvaguardare il controllo pubblico delle societa' ma ribadiscono la necessita' di un maggiore controllo ed una maggiore capacita' di indirizzo strategico sulle mission aziendali da parte della proprieta' a garanzia della qualita' dei servizi per salvaguardare il lavoro e le comunita' locali. Pertanto CGIL-CISL-UIL ribadiscono come sia necessario che IREN si impegni affinche' contribuisca allo sviluppo industriale migliorando i rapporti con il territorio anche attraverso modalita' di partecipazione attiva volta ad un protagonismo dei lavoratori e dei cittadini nella governance dell'azienda. Occorre, secondo le confederazioni, un modello organizzativo e di governance snello nel quale le SOT ( societa' operative territoriali), abbiano reali capacita' decisionali e sia attivata una vera integrazione organizzativa per operare nei cicli integrati. Occorre una maggiore trasparenza nella gestione e nelle forme di riduzione del debito, per questo il finanziamento attivato con Cassa Depositi e Prestiti deve essere vincolato con investimenti infrastrutturali ed industriali; il debito non puo' essere finanziato con ulteriori debiti. Infine CGIL- ISL-UIL hanno chiesto che l'efficientamento ri-organizzativo sia accompagnato da una qualificazione e tutela del lavoro e un uso corretto degli appalti garantendo tutela e sicurezza per i lavoratoti.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina