lunedì 27 febbraio | 12:37
pubblicato il 06/ago/2014 20:25

Ippica, al via lavoro governo per riforma del settore

A settembre consultazione pubblica con soggetti filiera (ASCA) - Roma, 6 ago 2014 - Al via il lavoro dei ministeri dell'Economia e delle Politiche agricole "per la messa a punto della riforma dell'ippica in attuazione della delega fiscale", che prevede anche "l'istituzione di un nuovo soggetto che dovra' promuovere lo sviluppo del settore". Al Tesoro c'e' stata una riunione fra il sottosegretario all'economia Giovanni Legnini, il sottosegretario alle politiche agricole Giuseppe Castiglione, il direttore dell'Agenzia delle dogane Giuseppe Peleggi e i dirigenti dei dicasteri. La riforma, hanno detto Castiglione e Legnini, "non tocchera' solo l'aspetto fiscale ma vuole affrontare tutte le problematiche del settore ippico puntando sulla riforma e lo sviluppo dell'intera filiera".

A settembre, aggiunge il Tesoro, "sara' avviata una fase di ascolto con una consultazione pubblica che coinvolgera' tutti i soggetti della filiera coinvolti nella riforma, con l'obiettivo di raccogliere proposte e suggerimenti degli operatori per poi passare alla fase della stesura del decreto delegato".

Glv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech