domenica 04 dicembre | 23:55
pubblicato il 09/lug/2014 13:01

Ior: gestione patrimonio a Vatican Asset Management

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 9 lug 2014 - Cambia lo Ior, l'Istituto per le Opere di Religione. Nei prossimi tre anni, ha reso noto il cardinale George Pell, prefetto della Segreteria per l'Economia, saranno cambiati gli statuti con l'obiettivo, tra l'altro, di ''spostare gradualmente la gestione del patrimonio a un nuovo e centrale Vatican Asset Management'', e ''concentrare le attivita' dello Ior sulla consulenza finanziaria e sui servizi di pagamento per il clero, le congregazioni, diocesi e impiegati laici del Vaticano''.

''Nel corso dei prossimi tre anni - si legge in una nota presentata da Pell - gli Statuti dello Ior saranno rivisti e le attivita' saranno ridisegnate, seguendo tre priorita' strategiche: Rafforzare il business dello Ior; Spostare gradualmente la gestione del patrimonio a un nuovo e centrale Vatican Asset Management (VAM), al fine di superare la duplicazione degli sforzi in questo campo tra le istituzioni Vaticane; Concentrare le attivita' dello Ior sulla consulenza finanziaria e sui servizi di pagamento per il clero, le congregazioni, diocesi e impiegati laici del Vaticano''.

''Dopo la conferma della missione della Ior da parte del Santo Padre il 7 aprile 2014 e sotto la guida del Segreteria per l'Economia e del Consiglio per l'Economia, lo Ior ha annunciato il piano per la prossima fase di sviluppo'', recita la nota. pol-tmn/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari