lunedì 20 febbraio | 05:19
pubblicato il 28/set/2016 14:16

IntesaSp, Gros-Pietro: in 2 anni riportate in bonis 40mila aziende

"Siamo banca a sostegno dell'economia reale"

IntesaSp, Gros-Pietro: in 2 anni riportate in bonis 40mila aziende

Roma, 28 set. (askanews) - "Siamo favorevoli alla riduzione dei crediti deteriorati ma nei limiti del possibile non intendiamo cedere tali crediti a investitori speculativi". E' quanto ha affermato il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, nel corso dell'audizione alla commissione finanze della Camera nell'ambito dell'indagine sui rapporti tra banche e clientela.

Gros-Pietro ha sottolineato che "dietro i crediti deteriorati ci sono soprattutto imprese in difficoltà e il nostro obiettivo è riportare in bonis queste imprese". Nel primo semestre sono 10mila le imprese riportate in bonis e circa 40mila in due anni.

Il presidente di Intesa Sanpaolo ha inoltre ricordato alcuni numeri che certificano la solidità dell'istituto. Ad esempio i crediti deteriorati sono coperti al 47% e considerando le garanzie il grado di copertura arriva al 146%. Il Cet1 è al 12,6% rispetto al 9,5% richiesto dalle regole di Basilea 3, quindi "abbiamo un buffer di capitale, un eccesso, pari a 10 miliardi". Il patrimonio dell'istituto è 47 miliardi di euro e la liquidità disponibile ammonta a 69 miliardi, più altri 61 miliardi di attivi liquidi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia