martedì 06 dicembre | 13:21
pubblicato il 15/mag/2014 14:38

Intesa SP: Messina, risultati solidi nel primo trimestre

Intesa SP: Messina, risultati solidi nel primo trimestre

(ASCA) - Roma, 15 mag 2014 - ''Intesa Sanpaolo chiude il primo trimestre del 2014 con risultati solidi, che rappresentano una base di partenza positiva per l'intero anno di avvio del Piano d'Impresa 2014-2017 presentato solo poche settimane fa''. E' quanto indica il consigliere delegato e CEO di Intesa, Carlo Messina, commentando i dati del primo trimestre dell'esercizio.

''Nei primi tre mesi - continua - abbiamo realizzato un significativo aumento della redditivita' della Banca e allo stesso tempo un chiaro miglioramento della qualita' dei ricavi. L'utile netto pari a 503 milioni e' il piu' elevato negli ultimi otto trimestri, grazie al buon andamento dei proventi dal margine di interesse e dalle commissioni.

Altrettanto importante si e' dimostrata l'ininterrotta disciplina applicata al controllo dei costi e alle nostre robuste politiche di accantonamento, nonostante l'afflusso dei crediti non performing sia in calo''.

''Ci siamo inoltre attivati rapidamente per avviare le prime iniziative nelle tre aree definite nel nostro Piano d'Impresa, New Growth Bank, Core Growth Bank e Capital Light Bank, inclusa la creazione di Mediocredito Italiano come nuovo hub finanziario per le PMI e il lancio di Banca 5, che gia' dispone di 1.800 relationship manager sul territorio.

I risultati presentati oggi mostrano i primi segnali positivi di un contesto economico e della nostra attivita' in miglioramento, mentre assistiamo a un'ulteriore conferma della capacita' di Intesa Sanpaolo di rafforzare la propria posizione come una delle banche piu' solide del mondo.

Non dimentichiamo pero' - conclude Messina - che i nostri obiettivi sono molto impegnativi: cio' ci porta a essere fermamente concentrati verso l'obiettivo di un'efficiente e coerente attuazione del nostro Piano finalizzato alla crescita e alla redditivita' sostenibile di una Banca in grado di rispondere al meglio alle nuove esigenze di circa 20 milioni di clienti grazie al contributo delle 90mila persone che ne fanno parte''.

did/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
L.Bilancio
L.Bilancio, Dijsselbloem: ora impossibile chiedere misure extra
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
Pakistan, sta morendo avvelenato il più grande lago del paese
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni