venerdì 09 dicembre | 07:00
pubblicato il 08/mag/2014 18:00

Intesa SP: la banca punta su partecipazione dipendenti

Intesa SP: la banca punta su partecipazione dipendenti

(ASCA) - Torino, 8 mag 2014 - Il tema della valorizzazione del personale, del promuovere l'attaccamento all'azienda e la partecipazione torna spesso negli interventi in assemblea dei soci del ceo di Intesa-Sanpaolo Carlo Messina che, definisce un ''unicum di fiducia'' nel panorama nazionale e internazionale l'accordo dell'altro ieri con i sinacati e la distribuzione di azioni al posto del premio aziendale, ma che in qualche modo, pur con le inevitabili differenze, rimanda a quanto sta accadendo nel pianeta Fiat. ''Credo che quello che stiamo facendo per le persone della banca in questo momento non e' mai stato fatto'', dice Messina che sottolinea di aver ricevuto migliaia di mail con le quali i dipendenti chiedono soprattuto riconoscimento del merito e coinvolgimento nelle decisioni dell'azienda. ''Questo e' un momento storico in cui le persone sono al centro dell'azienda''. Sembra di sentire l'eco della lettera ai dipendenti di ieri di Elkann e Marchionne. Un impegno a valorizzare i lavoratori che si concretizza anche nella volonta' di non trasformare in esuberi i 4500 dipendenti considerati oggi in eccesso dal gruppo bancario. Verranno recuperati in altre attivita'. ''Ha piu' valore trattenere le persone e non farle uscire dall'azienda piuttosto che affrontare soltanto il tema degli emolumenti economici'', dice Messina. E il parallelo con Fiat torna se si pensa a come l'azienda ha tenuto una parte degli stabilimenti italiani fermi, promettendo ora, con il nuovo piano industriale, la piena rioccupazione di tutti. E che curiosamente ha anche altri aspetti speculari, come l'internazionalizzazione, che nel caso Fiat e' l'intesa con Chrysler mentre in Intesa-Sanpaolo si riassume in modo esemplare con la maggioranza in assemblea rappresentata dai fondi esteri registrata oggi. Anche se il messaggio che Messina da' in modo netto e' quello di un'azienda che fa il proprio dovere nei confronti del paese, non facendo mancare il credito a imprese e famiglie e quando dice che nei momenti piu' acuti della crisi le banche internazionali scappavano davanti a Bot e Btp, mentre Intesa-Sanpaolo e' rimasta li'.

eg/did/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni