martedì 21 febbraio | 11:36
pubblicato il 06/apr/2011 07:39

Intesa Sp/ Aumento di capitale da 5 miliardi entro luglio

Convocata assemblea straordinaria per il 9-10 maggio

Intesa Sp/ Aumento di capitale da 5 miliardi entro luglio

Roma, 6 apr. (askanews) - Aumento di capitale da 5 miliardi per Intesa Sanpaolo, da eseguire entro luglio. I consigli di sorveglianza e gestione - comunica la banca - hanno deciso di proporre all'assemblea straordinaria convocata per il 9-10 maggio un aumento di capitale in opzione per un importo complessivo massimo di 5 miliardi di euro. "Subordinatamente al rilascio delle necessarie autorizzazioni da parte delle autorità competenti - spiega l'istituto di credito - si prevede che l'offerta delle azioni ordinarie di nuova emissione in opzione ai soci possa avere esecuzione entro luglio 2011". L'aumento di capitale "è volto a rafforzare la dotazione patrimoniale del gruppo Intesa Sanpaolo, garantendo al contempo al gruppo la possibilità di posizionarsi in modo favorevole sul mercato e cogliere le opportunità derivanti dalla futura crescita economica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia