venerdì 20 gennaio | 11:11
pubblicato il 31/gen/2015 18:52

Intesa Sanpaolo stanzia 100 milioni per le Pmi della Sardegna

Presentato a Cagliari l'accordo con Confindustria

Intesa Sanpaolo stanzia 100 milioni per le Pmi della Sardegna

Cagliari (Askanews) - Intesa Sanpaolo mette 100 milioni di euro a disposizione delle piccole e medie imprese sarde. È il risultato dell'accordo presentato a Cagliari da Intesa Sanpaolo e Confindustria Sardegna Meridionale, in collaborazione con Confindustria Sardegna, che declina sul territorio regionale l'intesa nazionale. Dei complessivi 10 miliardi di euro stanziati, che si aggiungono ai 35 previsti dagli accordi precedenti, 100 milioni sono destinati alle Pmi della Sardegna. Gli obiettivi sono: innovazione e formazione, crescita, apertura ai mercati esteri, dialogo e opportunità connesse a Expo 2015. Pierluigi Monceri, Direttore regionale Intesa Sanpaolo per Lazio, Sardegna, Toscana ed Umbria.

"Questo accordo sancisce un principio forte, quello della crescita: tornare a parlare di crescita con determinazione e convinzione, pur avendo la consapevolezza della difficoltà del momento".

L'accordo, spiega Alberto Scanu, presidente di Confindustria Sardegna, è importante perché individua le aree per far ripartire la regione, che ha risentito molto della crisi. "Uno è il tema dell'internazionalizzazione della ricerca, un altro quello dell'export: sempre più aziende devono avere la capacità di esportare. Ancora c'è quello delle start up: con questo accordo cerchiamo non solo di promuoverle, ma di metterle insieme tra di loro o con aziende più strutturate".

"C'è una percentuale di Pil sardo condizionato dalle esportazioni molto bassa, del 3 percento, poco significativa. Ma le potenzialità di crescita ci sono tenuto conto che i due settori guida della regione, turismo e agroalimentare, hanno tutti i requisiti per diventare elementi di forte canalizzazione delle esportazioni".

L'accordo prevede iniziative di matching tra imprese, mette al servizio delle Pmi le competenze di Mediocredito italiano e le componenti specialistiche del gruppo, conferma e perfeziona servizi di consulenza globale e strumenti di dialogo tra impresa e banca. Le aziende sul territorio possono inoltre accedere alle opportunità connesse a Expo 2015, di cui Intesa Sanpaolo è Global banking partner.

Gli articoli più letti
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale