sabato 25 febbraio | 08:41
pubblicato il 28/mar/2014 17:36

Intesa-Sanpaolo: per Compagnia San Paolo atteso dividendo di 75 mln

(ASCA) - Torino, 28 mar - Sara' di circa 75 milioni di euro, costante rispetto alla cifra dello scorso anno, il dividendo che dovrebbe spettare alla Compagnia di San Paolo, primo azionista di Banca Intesa-Sanpaolo dopo la decisione resa nota oggi di mantenere invariata la cifra di cinque centesimi ad azione. La Compagnia infatti ha mantenuto inalterata la sua quota, pari al 9,71%. Al momento del suo insediamento il nuovo presidente Luca Remmert, che ha sostituito Sergio Chiamparino tornato in politica, aveva sottolineato che la Compagnia di San Paolo comincera' a ragionare sulla possibilita' di alleggerire la sua quota nella banca, che comunque non puo' essere inferiore al 7,79%, ''non prima che il titolo abbia raggiunto il valore di carico nella Compagnia pari a 2,2 euro medio'', un livello abbondantemente superato e che da una quindicina di giorni e' sopra i 2,4 euro per azione. eg/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech