domenica 22 gennaio | 14:02
pubblicato il 08/giu/2015 09:43

Intesa Sanpaolo in Expo 2015: parliamo dell'identità italiana

Bilancio dopo il primo mese di iniziative su imprese e cultura

Intesa Sanpaolo in Expo 2015: parliamo dell'identità italiana

Rho (askanews) - Unire imprese e cultura, in uno spazio concepito per la condivisione e il dialogo. A quasi un mese dall'inizio delle iniziative di Intesa Sanpaolo all'interno di Expo, il direttore delle Relazioni esterne della banca Vittorio Meloni sintetizza così un primo bilancio di quanto andato in scena nel padiglione The Waterstone. "E' stato un mese importante - ci ha detto - abbiamo sperimentato questo format, abbiamo coinvolto più di venti imprese nel primo mese, peraltro parziale perché abbiamo cominciato l'11 di maggio e ovviamente questo numero crescerà nel tempo, perché abbiamo in calendario più di 400 imprese che incontreremo nel corso dei prossimi mesi".

Oltre alle presentazioni di storie d'impresa, come quella della tenuta vinicola umbra Rocca di Fabbri o dell'innovativo birrificio cuneese Baladin, nel padiglione di Intesa Sanpaolo, firmato dall'architetto Michele De Lucchi, si dà ampio spazio alla cultura, nel senso più vasto del termine. "Secondo me la scelta giusta - ha aggiunto Meloni - è quella di parlare dell'identità italiana, che è fatta di musica, di teatro, di cultura e di arte e immagino anche che questo sarà il filone sul quale avremo la più importante frequentazione di visitatori dell'Expo".

In questo ambito è impossibile non soffermarsi sulla presenza, dentro The Waterstone, del dipinto "Le officine a Porta Romana" di Umberto Boccioni, normalmente conservato nelle Gallerie d'Italia in piazza Scala. "E' un po' il marchio di fabbrica di questo nostro spazio - ha concluso Meloni - è l'ingresso storico in una Milano che diventava, all'epoca di Boccioni, la capitale dell'industria italiana e quindi è un modo per raccontare che cosa si può fare qua dentro, quale nuovo destino può aspettare il Paese dopo l'avventura di Expo".

Un destino che si prova a forgiare ogni giorno tra i padiglioni dell'Esposizione universale, sempre più laboratorio di confronto, crescita e, soprattutto, futuro.

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4