venerdì 20 gennaio | 15:10
pubblicato il 14/ott/2015 09:14

Intesa Sanpaolo e Confindustria Marche per innovazione delle Pmi

Ad Ancona illustrate le nuove opportunità per le piccole imprese

Intesa Sanpaolo e Confindustria Marche per innovazione delle Pmi

Roma, (askanews) - Confindustria Marche e Banca dell'Adriatico insieme per l'innovazione delle piccole e medie imprese. L'iniziativa, presentata ad Ancona, viene spiegata dal direttore regionale di Intesa Sanpaolo, Luca Severini. "Richiamiamo questo accordo che è stato siglato tra il gruppo Intesa Sanpaolo e Confindustria Piccola Industria che è un accordo siglato circa 12 mesi fa e che va sotto il nome di 'Una crescita possibile'".

Severini spiega poi i punti principali dell'accordo. "I pilastri fondamentali di questo accordo sono sostanzialmente 4-5 di cui l'innovazione è sicuramente il pilastro cardine, ma parlerei anche di internazionalizzazione, parlerei anche di formazione, parlerei di credito e non ultimo anche altri valori qualitativi che sempre più fanno da fondamento nel rapporto tra banca e impresa".

Il punto di vista degli industriali viene illustrato dal Presidente della Piccola Industria di Confindustria, Alberto Baban. "Si tratta di un programma che abbiamo già iniziato con la banca e che viene rinnovato ed integrato con altre attività particolarmente interessanti, ricordo il TechMarcketplace che è una novità, quindi l'incrocio di informazioni tra chi offre innovazione e chi cerca innovazione, il programma del rating di filiera. Sono cose costruite insieme con la piccola di Confindustria e quindi capisce che qui evidentemente non è siglare un accordo, siglare un contratto ma confermare che esiste un intento su come provedere per riuscire a sollecitare e aiutare le aziende nella direzione della crescita".

Il direttore generale di Banca dell'Adriatico, Roberto Dal Mas quantifica l'impegno delle banche nella regione Marche. "E' una iniziativa che abbiamo lanciato già da metà di giugno e quindi ha compiuto tre mesi proprio in questi giorni e la porteremo avanti fino alla fine dell'anno. Si chiama 'Crescere insieme alle imprese nelle Marche', è una iniziativa unica, mette a disposizione un plafon di 450 milioni di euro alle imprese di tutte le dimensioni che vogliono ristrutturare la loro parte di debito a breve portandola a medio termine, fare degli investimenti, razionalizzare meglio appunto il ricorso a fonti differenti. E' una iniziativa che sta avendo molto successo".

Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"