venerdì 02 dicembre | 23:31
pubblicato il 22/apr/2013 19:28

Intesa Sanpaolo: Compagnia San Paolo auspica riduzione compensi (1Upd)

(ASCA) - Torino, 22 apr - Compagnia di San Paolo, principale azionista di Intesa-Sanpaolo auspica che i consiglieri di sorveglianza della banca consolidino l'iniziativa di riduzione degli emolumenti decisa nel 2012. E' quanto ha sottolineato il segretario della Fondazione, Piero Gastaldo intervenendo oggi nell'assemblea dei soci in corso a Torino.

Gastaldo ha espresso ''vivo apprezzamento'' per la riduzione degli emolumenti da parte dei consiglieri di sorveglianza gia' decisa e ''ritiene che possa essere riconfermata l'attuale impostazione di remunerazione consolidando tra l'altro le riduzioni volontarie effettuate in corso di mandato''.

Compagnia di San Paolo ha poi proposto i nuovi compensi che potranno appunto essere seguite da ulteriori tagli volontari. Per i consiglieri l'emolumento passa da 150mila a 100mila euro. Per il presidente si aggiungono 800mila euro (contro 1,2 milioni, ma Bazoli nel 2012 ha percepito per effetto dell'autoriduzione 933mila euro complessivi), per i due vicepresidenti altri 100mila euro a testa, anziche' 200 mila, mentre nel 2012 per un mandato durato poco piu' di 7 mesi Pietro Garibaldi ha percepito 85mila euro e Mario Bertolissi, per l'intero anno, ne ha percepiti 167mila.

Gastaldo ha poi indicato 30mila euro (anziche' 50mila) per i presidenti dei comitati e 1800 euro lordi anziche' 2000 come gettone di presenza per la partecipazione ai consigli di gestione.

''Se i presidenti dei comitati decidessero di seguire l'esempio preso da alcuni presidenti nella passata gestione che hanno rinunciato al compenso non potremmo che apprezzarlo'', ha commentato Gastaldo uscendo dall'assemblea e ricordando l'esempio di Bazoli che presidente anche del comitato nomine ha rinunciato al compenso. ''Per il consiglio di gestione - ha aggiunto Gastaldo - dato che non e' compito dell'assemblea pronunciarsi in modo diretto, ho soltanto detto in assemblea che anche in questo caso, essendoci stato il buon esempio di Beltratti, che si e' ridotto l'emolumento di un terzo, auspicheremmo che questo esempio potesse diventare una base per il ragionamento sui nuovi livelli''.

eg/mau/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari