sabato 03 dicembre | 17:02
pubblicato il 24/set/2014 19:33

Intesa SanPaolo: Antitrust revoca prescrizioni su posizione dominante

(ASCA) - Roma, 24 set 2014 - L'Anitrust ha revocato le prescrizioni imposte a Intesa SanPaolo (ISP) nel 2010 sul comparto assicurativo Vita conseguenti alla fusione tra Banca Intesa e SanPaolo Imi del 2006 che determinavano una posizione dominante esercitata insieme a Generali nel ramo assicurativo Vita attraverso la bancassurance Intesa Vita.

''In sintesi, si ritiene quindi che, alla luce dell'evoluzione dei mercati assicurativi vita e dell'evoluzione riscontrata in relazione ai legami strutturali e personali che interessavano Generali e ISP, le misure imposte ad ISP non siano piu' giustificate. Le misure imposte dall'Autorita', infatti, hanno indotto lo scioglimento della joint venture con Generali, vale a dire il legame strutturale e strategico di maggiore rilevanza e, successivamente, hanno determinato un ulteriore e progressivo allentamento dei legami azionari e personali tra questi due operatori, con conseguente significativa riduzione del peso di Generali nella governance di ISP.

Pertanto, ad oggi, appaiono essere venuti meno i presupposti per sostenere il permanere di una posizione dominante collettiva di ISP e Generali'' scrive l'Antitrust.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari