mercoledì 18 gennaio | 17:43
pubblicato il 29/apr/2016 18:41

Internet Day, Recchi: da Telecom 12 mld per digitalizzare Italia

Sforzo che ci permetterà di recuperare il ritardo nel fisso

Internet Day, Recchi: da Telecom 12 mld per digitalizzare Italia

Roma, (askanews) - Internet in Italia compie 30 anni. Era infatti il 30 aprile del 1996 quando attraverso un cavo dell'allora Sip, la Telecom Italia di oggi, un segnale lanciato dal Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa, arrivò fino al satellite Intelsat IV, che orbitava sopra l'Atlantico, e da lì alla stazione satellitare di Roaring Creek, in Pennsylvania. Fu questo il primo collegamento alla Rete e da allora di passi in avanti ne sono stati fatti molti ma per l'Italia non basta. Lo sviluppo delle reti ultraveloci soprattutto nel fisso non ha avuto l'impulso necessario anche se sembrano esserci le premesse perchè si riesca a colmare il gap in qualche anno. Un contributo fondamentale alla spinta verso le reti in banda ultralarga arriverà certamente da Telecom Italia. E a parlarne è stato proprio il presidente esecutivo, Giuseppe Recchi, in occasione dell'Internet day.

"La digitalizzazione in Italia - ha detto - sarà frutto di due fattori. Il primo è la possibilità di avere connessioni veloci dappertutto e nella maniera più capillare possibile e con strumenti diversi quindi sia in mobilità che fissa, a casa. La seconda leva, è quella della diffusione della domanda. E' indubbio che la domanda nel mondo crescerà come sta crescendo in Italia ma l'Italia è particolarmente indietro soprattutto per la diffusione della cultura digitale".

Recchi ha affrontato anche il tema degli investimenti di Telecom per i prossimi anni per portare la fibra all'84% della popolazione al 2020. "Sono oltre 12 miliardi che Telecom ha stanziato nei prossimi tre anni e siamo la più grande società per quantità di investimenti in Italia. In qualunque settore nessuno investe come noi, 4 miliardi solo quest'anno. E' uno sforzo che ci permetterà di recuperare soprattutto nel fisso il ritardo patito negli anni scorsi per motivi di scelte strategiche del paese".

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina