mercoledì 18 gennaio | 09:32
pubblicato il 05/dic/2013 17:02

Inps: Cisl, Governo affronti e risolva grave condizione pensionati

(ASCA) - Roma, 5 dic - ''Il Governo si decida una volta per tutte a risolvere la grave condizione in cui versano milioni di pensionati''. Lo afferma in una nota il segretario generale della Cisl Pensionati, Gigi Bonfanti, commentando i dati del Bilancio Sociale Inps per il 2012.

Bonfanti spiega che si tratta di ''una condizione non piu' procrastinabile e per la quale si rende necessario apportare delle significative modifiche alla Legge di stabilita', modifiche che tengano conto della situazione di poverta' in cui sono stati ridotti i nostri pensionati, il 50% dei quali e' costretto a vivere con una pensione inferiore ai mille euro lordi. Una vera e propria piaga sociale che sta affliggendo e impoverendo il nostro Paese. Il Governo, a questo punto, non puo' piu' far finta di non vedere: e' chiamato a dare delle risposte certe e definitive su una questione che e' stata continuamente messa nell'angolo''.

com-drc/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa