lunedì 05 dicembre | 05:24
pubblicato il 08/ago/2014 13:36

Innovazione: Vicari (Mise), 5 mln per valorizzare disegni e modelli Pmi

(ASCA) - Roma, 8 ago 2014 - ''Un bando per la concessione di agevolazioni a favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione di disegni e modelli industriali al fine di accrescere la loro competitivita' sui mercati nazionali ed internazionali. In tutto saranno 5 milioni di euro le risorse messe a disposizione del bando ed a cui potranno accedere le imprese''. Ad annunciarlo il sottosegretario allo Sviluppo economico, Simona Vicari, presentando il bando che il Mise, attraverso la Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, promuove per l'utilizzo dei diritti di proprieta' industriale in quanto strumento privilegiato per valorizzare e sostenere la capacita' innovativa e competitiva delle imprese.

''Il governo - ha dichiarato il sottosegretario - continua lungo la strada tracciata nei precedenti provvedimenti attraverso sgravi ed agevolazione per le imprese, nella consapevolezza che solo un aumento delle risorse a disposizione delle aziende puo' consentire all'economia di ripartire. In particolare nel momento in cui i dati dell'Istat confermano che l'inversione di tendenza dell'economia italiana ancora non c'e' stata, provvedimenti come questo rappresentano un aiuto importante. In questo caso abbiamo voluto coniugare due aspetti importanti e cioe' da un lato il sostegno all'imprenditorialita' e dall'altro quello all'ingegno ed alle capacita' di innovazione, confermando che il nostro Paese considera il tema della proprieta' industriale un valore da difendere e da premiare. E' senza dubbio un riconoscimento al nostro made in Italy ma anche un invito ai giovani a scommettere sul proprio genio e sulle proprie qualita'''.

Obiettivo del bando il sostegno alle imprese di micro, piccola e media dimensione per la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno o modello, singolo o multiplo, cosi' come definito all'interno del Codice della proprieta' industriale, attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale per la realizzazione del progetto, non oltre l'80% delle spese ammissibili e comunque nei limiti di 65.000 euro per la produzione e 15.000 euro per la commercializzazione.

com-lcp/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari