martedì 06 dicembre | 14:59
pubblicato il 22/lug/2014 13:35

Innovazione: Ue, fondi per sovvenzioni a imprese e premi a ricerca

(ASCA) - Roma, 22 lug 2014 - La Commissione europea ha presentato una nuova azione pilota dal titolo ''Corsia veloce per l'innovazione'' (CVI) con una dotazione di 100 milioni di euro e ha annunciato cinque premi all'innovazione nell'ambito di Orizzonte 2020, il programma di ricerca e innovazione dell'Unione europea con una dotazione di 80 miliardi di euro.

La CVI - informa una nota della Commissione - ha lo scopo di sostenere l'economia europea offrendo alle imprese e alle organizzazioni innovative sovvenzioni che permettano loro di portare fino alla fase della commercializzazione le idee migliori. I premi offrono un compenso per le innovazioni tecnologiche di elevato interesse per la societa'. Le iniziative sottolineano la volonta' di sostenere l'innovazione in Europa nel quadro del primo programma di lavoro biennale di Orizzonte 2020. L'annuncio di oggi conferma inoltre la disponibilita' di 7 miliardi di euro per i bandi nell'ambito di Orizzonte 2020 nel corso del 2015 e definisce il calendario per la presentazione delle proposte.

''I primi inviti a presentare proposte nel quadro di Orizzonte 2020 hanno avuto un enorme successo, con oltre 17 000 proposte gia' pervenute. Sono favorevolmente colpita dall'evidente aumento dell'interesse dell'industria, in particolare delle piccole imprese. Oggi stiamo dando il via alla presentazione di proposte per il 2015 e sono fiduciosa che saranno numerosissime'', ha dichiarato Maire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la ricerca, l'innovazione e la scienza. Le domande per la ''corsia veloce per l'innovazione'' potranno essere presentate a partire dal gennaio 2015.

Saranno finanziati i piccoli consorzi composti da 3-5 organizzazioni con una forte partecipazione delle imprese per consentire alle idee piu' promettenti di completare il processo per accedere al mercato. La CVI e' aperta alle idee di tutti i settori tecnologici o applicativi e a tutti i soggetti giuridici stabiliti nell'UE o in un paese associato a Orizzonte 2020. I concorsi per i cinque premi all'innovazione cominceranno fra la fine del 2014 e l'inizio del 2015. I premi, del valore di 6 milioni di EUR nel 2015, coprono tre differenti aree tematiche di ricerca: salute (premio per la riduzione dell'uso degli antibiotici, premio per lo scanner degli alimenti), ambiente (premio per la riduzione dell'inquinamento atmosferico) e TIC (condivisione collaborativa dello spettro, premio per la trasmissione ottica).

red-uda/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Cina: vino batte riso per prima volta nella storia
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni