giovedì 08 dicembre | 23:28
pubblicato il 21/mag/2014 18:35

Innovazione: Mise lancia 'app' su prezzi carburanti ai distributori

Innovazione: Mise lancia 'app' su prezzi carburanti ai distributori

(ASCA) - Roma, 21 mag 2014 - Da oggi gli automobilisti possono avere a portata di mano i prezzi dei carburanti e scegliere il gestore piu' conveniente. Grazie alla ''app'' gratuita del Ministero dello Sviluppo Economico, disponibile sugli store ''Googleplay' e ''iTunes', presentata oggi nella sede del Ministero dal sottosegretario Simona Vicari.

''Si tratta di un'iniziativa importante - ha spiegato il sottosegretario Simona Vicari - non solo perche' e' la prima ''app' targata Mise, ma soprattutto perche' forniamo ai consumatori uno strumento utile, grazie al quale sara' possibile accedere facilmente ai vari listini e scegliere il gestore piu' conveniente. Oggi, inoltre, compiamo un passo ulteriore verso la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, aumentando la trasparenza e rendendo fruibili in modo dinamico sui propri dispositivi mobili i dati raccolti, gia' normalmente pubblicati on-line nel sito dell'Osservatorio prezzi carburanti, in attuazione della vigenti previsioni legislative sulla conoscibilita' dei prezzi''.L'applicazione, sviluppata in collaborazione con Unioncamere e Infocamere, tecnicamente consente di trovare anche durante il viaggio i distributori di carburanti piu' comodi e convenienti per il rifornimento, segnalandoli attraverso icone di gradazioni cromatiche diverse: il colore verde indica il prezzo piu' basso fino al colore rosso prezzo piu' alto. Attraverso questa innovazione l'automobilista, quindi, ovunque si trovi (autostrade - strade statali - e altre strade) potra' scegliere in modo piu' consapevole il punto vendita dove far rifornimento, oltre alla possibilita' di incentivare la concorrenza tra i gestori.

''Questa 'app' non si rivolge soltanto ai consumatori ma anche ai gestori - ha proseguito il sottosegretario Vicari.

-. Non solo, infatti, rendiamo piu' trasparenti prezzi e servizi, ma allo stesso tempo mettiamo i vari esercizi commerciali in diretta competizione fra di loro, stimolandoli ad offrire i loro prodotti a prezzi piu' vantaggiosi.

Trasparenza, quindi, ma anche concorrenza. Adesso il prossimo passo e' il rinnovamento del sito stesso dell'Osservatorio prezzi, con nuove modalita' di ricerca anche da web, nell'ottica di un'amministrazione sempre piu' trasparente e a misura di consumatore''.

''Il messaggio politico - ha concluso la Vicari - e' che l'effettiva trasparenza della Pubblica amministrazione deve essere concepita cosi'. Ci auguriamo che tutta la Pubblica amministrazione possa ricorrere a questo tipo di modello''.

sen/mau/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni