martedì 24 gennaio | 06:49
pubblicato il 21/mag/2014 18:35

Innovazione: Mise lancia 'app' su prezzi carburanti ai distributori

Innovazione: Mise lancia 'app' su prezzi carburanti ai distributori

(ASCA) - Roma, 21 mag 2014 - Da oggi gli automobilisti possono avere a portata di mano i prezzi dei carburanti e scegliere il gestore piu' conveniente. Grazie alla ''app'' gratuita del Ministero dello Sviluppo Economico, disponibile sugli store ''Googleplay' e ''iTunes', presentata oggi nella sede del Ministero dal sottosegretario Simona Vicari.

''Si tratta di un'iniziativa importante - ha spiegato il sottosegretario Simona Vicari - non solo perche' e' la prima ''app' targata Mise, ma soprattutto perche' forniamo ai consumatori uno strumento utile, grazie al quale sara' possibile accedere facilmente ai vari listini e scegliere il gestore piu' conveniente. Oggi, inoltre, compiamo un passo ulteriore verso la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, aumentando la trasparenza e rendendo fruibili in modo dinamico sui propri dispositivi mobili i dati raccolti, gia' normalmente pubblicati on-line nel sito dell'Osservatorio prezzi carburanti, in attuazione della vigenti previsioni legislative sulla conoscibilita' dei prezzi''.L'applicazione, sviluppata in collaborazione con Unioncamere e Infocamere, tecnicamente consente di trovare anche durante il viaggio i distributori di carburanti piu' comodi e convenienti per il rifornimento, segnalandoli attraverso icone di gradazioni cromatiche diverse: il colore verde indica il prezzo piu' basso fino al colore rosso prezzo piu' alto. Attraverso questa innovazione l'automobilista, quindi, ovunque si trovi (autostrade - strade statali - e altre strade) potra' scegliere in modo piu' consapevole il punto vendita dove far rifornimento, oltre alla possibilita' di incentivare la concorrenza tra i gestori.

''Questa 'app' non si rivolge soltanto ai consumatori ma anche ai gestori - ha proseguito il sottosegretario Vicari.

-. Non solo, infatti, rendiamo piu' trasparenti prezzi e servizi, ma allo stesso tempo mettiamo i vari esercizi commerciali in diretta competizione fra di loro, stimolandoli ad offrire i loro prodotti a prezzi piu' vantaggiosi.

Trasparenza, quindi, ma anche concorrenza. Adesso il prossimo passo e' il rinnovamento del sito stesso dell'Osservatorio prezzi, con nuove modalita' di ricerca anche da web, nell'ottica di un'amministrazione sempre piu' trasparente e a misura di consumatore''.

''Il messaggio politico - ha concluso la Vicari - e' che l'effettiva trasparenza della Pubblica amministrazione deve essere concepita cosi'. Ci auguriamo che tutta la Pubblica amministrazione possa ricorrere a questo tipo di modello''.

sen/mau/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4