domenica 11 dicembre | 08:50
pubblicato il 14/nov/2013 13:02

Infrastrutture: vertice al ministero su interventi in Toscana

(ASCA) - Roma, 14 nov - Un vertice al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha fatto il punto sullo stato di attuazione delle opere pubbliche della Toscana, sulla necessita' di sbloccare e ridurre i tempi burocratici di alcuni tra gli interventi prioritari e sullo stato dei finanziamenti alle infrastrutture elencate tra le priorita' regionali. Hanno partecipato il direttore generale della Regione Antonio Barretta e il capo della struttura tecnica di missione del Mit Ercole Incalza con il presidente Enrico Rossi e l'assessore Vincenzo Ceccarelli e il sottosegretario Erasmo D'Angelis. Sono stati confermati gli investimenti finanziari del Governo per strade e autostrade: 80 milioni di euro che si aggiungono alle risorse regionali, per il primo lotto funzionale della circumvallazione di Lucca; 15 milioni per la 'declassata' di Prato; l'impegno a reperire nel prossimo Decreto Fare 2, la cifra di 115 milioni per un ulteriore lotto del tratto Grosseto-Siena della E78. E' confermata l'attenzione allo sviluppo infrastrutturale di Piombino, sia per la parte progettuale relativa alla riqualificazione dell'area portuale, sia per la bretella stradale tra l'Aurelia e il porto per un investimento complessivo intorno a 250 milioni (gia' attivabili per buona parte come previsto dal recente Accordo di Programma). In relazione alla Tirrenica e' stato confermata la volonta' di procedere con maggiore speditezza alla messa in cantiere dell'opera cosi' come concordata tra Sat, Ministero e Regione. ''E' interesse del Governo - ha detto D'Angelis - riaprire prima possibile tutti i cantieri della Toscana, compresi quelli per infrastrutture ferroviarie e autostradali di carattere nazionale ancora bloccati. Siamo impegnati a chiarire e migliorare tutti gli aspetti normativi ed a recuperare le risorse che servono''.

''Incontro utile - ha aggiunto Rossi - la Toscana ha bisogno di sbloccare le opere necessarie per migliorare la propria competitivita'. In questo senso una collaborazione continua e puntale tra Stato e Regione e' non solo utile ma indispensabile per velocizzare tempi e procedure per aprire i cantieri''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina