sabato 25 febbraio | 06:33
pubblicato il 07/apr/2014 17:39

Infrastrutture: Bianchi (Acer), subito una 'svolta buona' anche per Roma

Infrastrutture: Bianchi (Acer), subito una 'svolta buona' anche per Roma

(ASCA) - Roma 7 apr - Cinquanta progetti per Roma capitale ancora al palo, burocrazia comunale lenta e farraginosa, investimenti per le opere di manutenzione e le infrastrutture ridotti all'osso, miopia e insipienza degli amministratori locali. Edoardo Bianchi, il presidente di Acer, l'Associazione costruttori edili di Roma e provincia, ne ha per tutti, dal sindaco Ignazio Marino al presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, in un'intervista concessa a 'Il Ghirlandaio' e chiede al piu' presto ''una 'svolta buona' anche per la Capitale, per cercare di rimetterla in sesto''.

''Roma sta soffrendo una grave crisi, la situazione e' di stallo totale, tutto e' completamente fermo'', accusa Bianchi puntando il dito contro la nuova amministrazione di Ignazio Marino, rea in questi primi nove mesi di non aver fatto ''alcun atto concreto per risollevare la situazione di Roma''. Per il presidente dell'associazione dei costruttori che rappresenta il 30 per cento del Pil di Roma e provincia, ''occorre decidere al piu' presto quali sono i settori strategici su cui puntare e quello che non e' di competenza stretta del comune va assolutamente razionalizzato o dismesso. Non e' possibile - dice Bianchi - che il comune gestisca dalle farmacie alla cultura. Non e' pensabile che il 95% del bilancio vada alla spesa corrente e solo il 5% sia destinato agli investimenti. O reinventiamo la macchina amministrativa di Roma o qui non si salva nessuno. E questo perche', purtroppo, paghiamo la miopia e l'insipienza degli amministratori''. Bianchi si riferisce, in particolare, a cinquanta progetti per Roma Capitale che appartengono alle precedenti amministrazioni ''che non sono ancora stati sbloccati divenendo finalmente cantierabili''. Tra queste opere significative oggetto di rimodulazione del programma Roma Capitale ci sono il completamento della costruzione della Prenestina Bis, la riqualificazione della zona Testaccio con il rifacimento della piazza, la riqualificazione di piazza Porta Pia. ''Tutte opere per cui i fondi ci sono gia', cosi come i progetti, ma che sono bloccate da tempo e non sono mai partite. A breve - annuncia Bianchi - il presidente della commissione Roma Capitale, Giovanni Paris, dovrebbe spiegare questa situazione incresciosa''. Cosi' come incresciosa per la Capitale e' anche la questione della Tangenziale Est all'altezza di Tor di Quinto. ''E' franata piu' di due mesi fa - accusa Bianchi - e il sindaco Marino ha detto che ci vorranno almeno sei mesi per riaprirla. E dire che noi di Acer in appena tre giorni abbiamo elaborato un progetto 'chiavi in mano', immediatamente cantierabile in circa 35 giorni, e l'abbiamo consegnato all'Amministrazione senza chiedere nulla in cambio. Sono passati oltre due mesi e i lavori, dal costo di oltre 1 milione di euro, sono ancora a zero''.

red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech