giovedì 19 gennaio | 03:53
pubblicato il 23/ago/2013 19:31

Infrastrutture: Bankitalia, incentivare partnership pubblico-privato

Infrastrutture: Bankitalia, incentivare partnership pubblico-privato

(ASCA) - Roma, 23 ago - Le partnership tra pubblico e privato nella realizzazione delle infrastrutture vanno incentivate.

Lo ha detto che il Direttore Generale della Banca d'Italia Salvatore Rossi al Meeting di Rimini nell'ambito dell'incontro ''Infrastrutture e Trasporti: rinnovate opportunita' per uscire dalla crisi. Problemi, soluzioni, prospettive presenti e future''. ''Anche gli investimenti pubblici possono contribuire a rendere piu' saldo e sostenibile lo sviluppo economico, compatibilmente con l'equilibrio di bilancio e a patto che servano a innalzare la produttivita' del sistema - ha detto Rossi -. Nel breve periodo il rapido completamento dei lavori pubblici gia' in corso puo' sostenere la domanda aggregata.

Le grandi opere pubbliche ex novo hanno tempi di realizzazione lunghi e un'alta intensita' di capitale: vanno valutate in un'ottica di lungo periodo, avendo in mente obiettivi di produttivita', di orientamento delle scelte di localizzazione delle imprese sul territorio, di benessere''.

''La qualita' degli investimenti pubblici e' cruciale - ha aggiunto Rossi -: costi a consuntivo e tempi di realizzazione sono spesso in Italia superiori a quelli di analoghe opere realizzate all'estero. La qualita' di una infrastruttura dipende anche dalla qualita' del processo di progettazione e realizzazione, che in Italia va rafforzato e sveltito, soprattutto nel coordinamento fra i diversi livelli di governo, centrali e locali''.

''La spesa pubblica per investimenti in Italia non e' stata inferiore a quella sostenuta nel resto d'Europa, se non negli ultimi anni, ma e' stata utilizzata meno efficientemente - ha poi spiegato il dg di Bankitalia -. Il problema non e' tanto che si spenda poco, ma che si spende male, spesso a causa di norme e prassi amministrative difettose''.

''Come finanziare questi investimenti e' un problema non da poco, dati i vincoli di bilancio - ha concluso Rossi -.

La crisi globale ha ridotto drasticamente i finanziamenti a lungo termine in tutta Europa, problema sul quale si e' aperto un ampio dibattito nelle sedi istituzionali. Le infrastrutture, soprattutto se realizzate in partnership da soggetti pubblici e privati (PPP), sono particolarmente colpite. La Commissione europea studia e propone modalita' e strumenti finanziari innovativi. In Italia le PPP sono poche e piccole, vanno incentivate riformando la normativa''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina