martedì 21 febbraio | 18:08
pubblicato il 23/ago/2013 19:31

Infrastrutture: Bankitalia, incentivare partnership pubblico-privato

Infrastrutture: Bankitalia, incentivare partnership pubblico-privato

(ASCA) - Roma, 23 ago - Le partnership tra pubblico e privato nella realizzazione delle infrastrutture vanno incentivate.

Lo ha detto che il Direttore Generale della Banca d'Italia Salvatore Rossi al Meeting di Rimini nell'ambito dell'incontro ''Infrastrutture e Trasporti: rinnovate opportunita' per uscire dalla crisi. Problemi, soluzioni, prospettive presenti e future''. ''Anche gli investimenti pubblici possono contribuire a rendere piu' saldo e sostenibile lo sviluppo economico, compatibilmente con l'equilibrio di bilancio e a patto che servano a innalzare la produttivita' del sistema - ha detto Rossi -. Nel breve periodo il rapido completamento dei lavori pubblici gia' in corso puo' sostenere la domanda aggregata.

Le grandi opere pubbliche ex novo hanno tempi di realizzazione lunghi e un'alta intensita' di capitale: vanno valutate in un'ottica di lungo periodo, avendo in mente obiettivi di produttivita', di orientamento delle scelte di localizzazione delle imprese sul territorio, di benessere''.

''La qualita' degli investimenti pubblici e' cruciale - ha aggiunto Rossi -: costi a consuntivo e tempi di realizzazione sono spesso in Italia superiori a quelli di analoghe opere realizzate all'estero. La qualita' di una infrastruttura dipende anche dalla qualita' del processo di progettazione e realizzazione, che in Italia va rafforzato e sveltito, soprattutto nel coordinamento fra i diversi livelli di governo, centrali e locali''.

''La spesa pubblica per investimenti in Italia non e' stata inferiore a quella sostenuta nel resto d'Europa, se non negli ultimi anni, ma e' stata utilizzata meno efficientemente - ha poi spiegato il dg di Bankitalia -. Il problema non e' tanto che si spenda poco, ma che si spende male, spesso a causa di norme e prassi amministrative difettose''.

''Come finanziare questi investimenti e' un problema non da poco, dati i vincoli di bilancio - ha concluso Rossi -.

La crisi globale ha ridotto drasticamente i finanziamenti a lungo termine in tutta Europa, problema sul quale si e' aperto un ampio dibattito nelle sedi istituzionali. Le infrastrutture, soprattutto se realizzate in partnership da soggetti pubblici e privati (PPP), sono particolarmente colpite. La Commissione europea studia e propone modalita' e strumenti finanziari innovativi. In Italia le PPP sono poche e piccole, vanno incentivate riformando la normativa''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia