domenica 11 dicembre | 07:04
pubblicato il 13/giu/2013 19:21

Infrastrutture: al ministero primo incontro tecnico per strada Rho-Monza

(ASCA) - Roma, 13 giu - Questa mattina al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e' iniziato il confronto tecnico sulle possibili soluzioni di tipo finanziario, trasportistico e ambientale meno impattanti per il progetto stradale della Rho-Monza. Lo rende noto il ministero, aggiungendo che erano presenti all'incontro Mauro Grassi, responsabile della segreteria del Sottosegretario Erasmo D'Angelis, tutte le rappresentanze tecniche del Ministero, la Struttura di Vigilanza Concessioni Autostradali, il Provveditorato Opere Pubbliche Lombardia-Liguria, la Regione Lombardia, la Provincia di Milano, i comuni di Bollate, Novate Milanese, Paderno Dugnano e Baranzate e i concessionari Serravalle e ASPI.

Il sottosegretario Erasmo D'Angelis ha dichiarato che ''tutte le valutazioni tecniche saranno approfondite per garantire l'avvio dei cantieri e il miglioramento della viabilita', occorre pero' anche fare tutto il possibile per venire incontro alle esigenze di minor impatto ambientale per le popolazioni locali''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina