giovedì 08 dicembre | 13:09
pubblicato il 24/giu/2014 12:36

Infocamere: al via portale che sostiene nascita Reti d'Impresa

(ASCA) - Roma, 24 giu 2014 - Si chiama contrattidirete.registroimprese.it ed e' un portale che sostiene la nascita e lo sviluppo delle reti d'impresa in Italia. La piattaforma e' realizzata da InfoCamere - la societa' che gestisce il patrimonio informativo delle Camere di Commercio - e offre a imprese, associazioni, professionisti e Istituzioni gli strumenti utili e i suggerimenti per valutare la costituzione di una nuova rete ed evitare errori prima di iniziare il percorso che porta alla realizzazione di un contratto.

Il portale - si legge in una nota - mette a disposizione, oltre a una descrizione semplice e intuitiva dello strumento ''contratto di rete'', i riferimenti normativi, la descrizione degli strumenti operativi e i passaggi necessari da seguire per fare rete, a cui si aggiunge un monitoraggio periodico mensile per analizzare dinamiche e consistenze del fenomeno nel corso del tempo. Una piattaforma on line efficace per l'innovazione e la crescita competitiva di milioni di imprese, di tutte le dimensioni, alle prese con una difficilissima congiuntura economica.

''La nostra capacita' di tornare a crescere - spiega Giancarlo Cremonesi, Presidente di InfoCamere - dipende anche dalla capacita' di incrementare la diffusione delle reti d'impresa. L'iniziativa che parte oggi vuole dare impulso alla diffusione dei contratti di rete, una delle piu' efficaci risposte di programmazione per aumentare la competitivita' delle aziende e superare la frammentazione del tessuto imprenditoriale nazionale''. ''Quello che serve, oltre al sistema organico di politiche a sostegno delle imprese e dei territori - aggiunge il Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - e' potenziare i servizi di sensibilizzazione e di assistenza tecnica a favore dello strumento delle reti, facendo leva su tutti gli attori dello sviluppo locale. E il sistema camerale e' in prima linea su questo fronte''.

I numeri dicono che lo strumento e' ormai una certezza. A poco piu' di quattro anni dalla costituzione della prima rete, oggi sono 7.900 le imprese coinvolte, dall'edilizia alla sanita', dal tessile alle nuove tecnologie, per un numero totale di contratti che al primo giugno scorso aveva toccato quota 1.590. A livello regionale, la Lombardia e' la prima regione italiana per numero di reti (1.863), seguita da Emilia-Romagna (1.038), Toscana (796) e Veneto (601). red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
L.Bilancio
L.Bilancio: via libera definitivo alla manovra con 166 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni