lunedì 20 febbraio | 08:23
pubblicato il 12/mar/2013 16:26

Inflazione: Unimpresa, calo prezzi conseguenza di consumi asfittici

(ASCA) - Milano, 12 mar - ''Il calo dei prezzi emerso oggi coi dati Istat solo apparentemente e con un'analisi superficiale potrebbe essere salutato con favore: il rallentamento dell'inflazione e' infatti derivante da una situazione dei consumi che non fatichiamo a definire asfittica e che in assenza di una inversione di rotta puo' soltanto peggiorare un quadro congiunturale gia' da allarme rosso''. Cosi' il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi, commenta le rilevazioni Istat, secondo cui l'inflazione a febbraio aumenta dello 0,1% rispetto a gennaio scorso e dell'1,9% rispetto allo stesso mese del 2012. ''Con uno scenario di questo tipo, nel quale ogni giorno arrivano segnali preoccupanti sull'acutizzarsi della crisi e della recessione, i partiti politici hanno un atteggiamento poco responsabile'', aggiunge Longobardi convinto che ''l'unica soluzione per sperare di assicurare un Governo all'Italia sia la grande alleanza in Parlamento. Altre ipotesi non portano da nessuna parte: sono passate due settimane dalle elezioni, stiamo perdendo tempo prezioso''.

com-fcz/mau/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia