venerdì 20 gennaio | 11:13
pubblicato il 07/gen/2015 11:07

Inflazione eurozona negativa prima volta da 2009,dicembre -0,2%

Dinamica rafforza ipotesi intervento Bce

Inflazione eurozona negativa prima volta da 2009,dicembre -0,2%

Roma, 7 gen. (askanews) - L'inflazione dell'area euro è finita a livelli negativi per la prima volta dal 2009: a dicembre, secondo la stima preliminare di Eurostat, i prezzi al consumo hanno segnato un meno 0,2 per cento su base annua, a fronte del più 0,3 per cento registrato a novembre.

Un nuovo segnale di rischi di deflazione che potrebbe spingere la Banca centrale europea ad adottare nuove misure per favorire una ripresa dei prezzi, avendo come obiettivo di stabilità quello di avere una inflazione inferiore ma vicina al 2 per cento.

Con deflazione in genere gli economisti indicano un protratto e generalizzato calo dei prezzi che finisce per ripercuotersi anche sulle attese del pubblico e sulla propensione agli acquisti, che vengono ritardati in vista di altri cali creando così una spirale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale