venerdì 09 dicembre | 17:17
pubblicato il 07/gen/2015 11:07

Inflazione eurozona negativa prima volta da 2009,dicembre -0,2%

Dinamica rafforza ipotesi intervento Bce

Inflazione eurozona negativa prima volta da 2009,dicembre -0,2%

Roma, 7 gen. (askanews) - L'inflazione dell'area euro è finita a livelli negativi per la prima volta dal 2009: a dicembre, secondo la stima preliminare di Eurostat, i prezzi al consumo hanno segnato un meno 0,2 per cento su base annua, a fronte del più 0,3 per cento registrato a novembre.

Un nuovo segnale di rischi di deflazione che potrebbe spingere la Banca centrale europea ad adottare nuove misure per favorire una ripresa dei prezzi, avendo come obiettivo di stabilità quello di avere una inflazione inferiore ma vicina al 2 per cento.

Con deflazione in genere gli economisti indicano un protratto e generalizzato calo dei prezzi che finisce per ripercuotersi anche sulle attese del pubblico e sulla propensione agli acquisti, che vengono ritardati in vista di altri cali creando così una spirale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina