domenica 04 dicembre | 22:02
pubblicato il 28/giu/2013 14:40

Inflazione: Confesercenti, pesano continui aumenti Iva e accise

(ASCA) - Roma, 28 giu - ''L'inflazione continua a viaggiare al minimo anche se si segnala un modesto rimbalzo. Del resto con la crisi dei consumi e la stagnazione il rischio peggiore resta una fase di lunga depressione economica''.

Questo il commento dell'ufficio studi di Confesercenti al dato sull'inflazione di giugno, salita all'1,2%.

''Pesa - spiega la Confesercenti - il continuo ricorso alla leva fiscale sui carburanti e, di conseguenza, sul trasporto merci e probabilmente qualche fenomeno di stagionalita'.

Sui carburanti l'onere fiscale ha pesato nel periodo gennaio-maggio 29013 sulla benzina per il 58,7% e sul gasolio per il 54,7%. Il peso dell'accisa e e dell'Iva e' di tre punti percentuali superiore a quello della media della zona euro (59,1% rispetto al 56,6%)''.

''Il problema di fondo resta pero' la situazione di profondo disagio di famiglie ed imprese che impedisce il miglioramento delle aspettative che sono alla base della ripresa dei consumi - conclude Confesercenti -. L'incertezza che domina gli scenari dell'autunno impedisce il ritorno ad un clima di fiducia e gli adempimenti fiscali all'orizzonte degli ultimi mesi dell'anno non inducono certo all'ottimismo''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari