giovedì 23 febbraio | 20:02
pubblicato il 13/mag/2014 15:13

Inflazione: Confcommercio, riduzione tasse per far ripartire consumi

(ASCA) - Roma, 13 mag 2014 - ''La modesta crescita dei prezzi nel mese di aprile, che riflette principalmente fattori di natura stagionale, continua a mantenersi sotto l'1% tendenziale rappresentando, per adesso, l'unico e concreto contributo al sostegno del potere d'acquisto delle famiglie''. Questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio sui dati Istat di oggi.

''Tuttavia - prosegue la confederazione -, il contesto economico appare ancora molto debole facendo registrare a marzo un regresso della produzione industriale insieme alla riduzione dei consumi calcolata attraverso l'ICC''. Per Confcommercio ''e' evidente, dunque, che il solo contenimento delle dinamiche inflazionistiche non appare sufficiente a stimolare la ripresa dei consumi ed e' pertanto necessario che si concretizzino al piu' presto le misure di riduzione del carico fiscale per dare alle famiglie una maggiore disponibilita' di spesa''.

red-glr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech