martedì 06 dicembre | 18:56
pubblicato il 09/mar/2012 10:17

Industria/ Istat:Produzione gennaio crolla del 5%,peggio da 2009

Cali più marcati per l'energia e i beni di consumo

Industria/ Istat:Produzione gennaio crolla del 5%,peggio da 2009

Roma, 9 mar. (askanews) - Avvio d'anno decisamente negativo per l'industria italiana. La produzione industriale, a gennaio, è crollata del 5% su base annua (dato corretto per gli effetti di calendario): si tratta del dato peggiore dal dicembre del 2009. Lo ha comunicato l'Istat. L'indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito, rispetto a dicembre 2011, del 2,5%. Nella media del trimestre novembre-gennaio l'indice è sceso dell'1,9% rispetto al trimestre immediatamente precedente. Gli indici corretti per gli effetti di calendario, hanno mostrato a gennaio diminuzioni tendenziali per tutti i raggruppamenti principali di industrie. I cali più marcati riguardano l'energia (-5,9%) e i beni di consumo (-5,8%), ma diminuiscono in misura significativa anche i beni intermedi (-5,4%) e i beni strumentali (-4,2%).Rispetto a gennaio 2011, i settori caratterizzati da una crescita sono: l'attività estrattiva (+5,8%), la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+2,3%) e le industrie alimentari bevande e tabacco (+2,0%). Tra i settori in calo quelli che hanno registrato le diminuzioni tendenziali più ampie sono l'industria del legno, carta e stampa (-16,3%), le altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine e apparecchiature (-13,3%), la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati e la fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (entrambi in calo dell'11,4%).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: verso una legge sull'enoturismo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni