domenica 11 dicembre | 09:36
pubblicato il 12/nov/2015 11:14

Industria eurozona ancora in calo, produzione settembre -0,3%

Pesante caduta su beni consumo durevoli: -3,9%

Industria eurozona ancora in calo, produzione settembre -0,3%

Roma, 12 nov. (askanews) - Nuovo e inatteso calo della produzione dell'industria nell'area euro. A settembre ha accusato un meno 0,3 per cento rispetto al mese precedente, secondo i dati diffusi da Eurostat, l'ente di statistica comunitario, dopo il meno 0,4 per cento registrato ad agosto.

Nel confronto su base annua la crescita della produzione ha mostrato un rallentamento al più 1,7 per cento a settembre, dal più 2,2 per cento di agosto.

Da rilevare che a differenza di agosto, in cui la contrazione generale era stata trainata al ribasso dal comparto dell'energia, che a sua volta accusava i recenti cali dei prezzi petroliferi, a settembre il raggruppamento che ha maggiormente contribuito alla debolezza è stato quello dei beni di consumo durevoli, con un pesante meno 3,9 per cento.

In Italia, ricorda infine Eurostat, a settembre la produzione dell'industria ha segnato un più 0,2 per cento su mese e un più 1,7 per cento annuo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina