domenica 04 dicembre | 03:00
pubblicato il 23/lug/2012 11:30

Industria/ Cisl: Tra il 2007 e il 2011 Cig in aumento del 315,9%

Esplosione della cassa in deroga passata dal 7,4% al 14%

Industria/ Cisl: Tra il 2007 e il 2011 Cig in aumento del 315,9%

Roma, 23 lug. (askanews) - Tra 2007 e il 2011 le ore di cassa integrazione complessive, per l'industria e l'edilizia, sono aumentate del 315,9% con un'esplosione della cassa in deroga, passata dal 7,4% al 14% delle ore totali autorizzate. E' quanto rileva il nono rapporto sull'industria realizzato dalla Cisl e presentato dal leader Raffaele Bonanni e dal segretario confederale Luigi Sbarra. Nove regioni appaiono più in difficoltà per numero di lavoratori coinvolti in relazione alle ore di Cig: Lombardia con il 23,09% degli occupati e il 24,82% delle ore di cassa; Piemonte con il 9,68% degli occupati e il 14,59% delle ore di Cig; Umbria con l'1,67% di occupati e l'1,75% delle ore di cassa; Lazio con il 6,21% di occupati e il 7,88% delle ore di Cig; Abruzzo con il 2,68% di occupati e il 3% delle ore di cassa; Campania con il 5,35% di occupati e il 5,94% delle ore di Cig; Puglia con il 4,70% di occupati e il 5,49% delle ore di cassa; Basilicata con lo 0,77% di occupati e il 2,10% delle ore di Cig; Sardegna con l'1,56% di occupati e il 2,39% delle ore di cassa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari