lunedì 20 febbraio | 14:41
pubblicato il 20/feb/2013 15:17

Industria: Cisl, sblocco immediato fondi per edilizia e nuovi progetti

(ASCA) - Roma, 20 feb - ''I dati sul fatturato industriale confermano che l'ultimo scorcio del 2012 ha significato, per l'economia nazionale, l'avvitarsi di una recessione gia' ampiamente annunciata. Si sono sommati, infatti, gli effetti di un crollo drammatico della domanda interna, con una riduzione del 21,4% degli ordinativi nell'arco di un anno, e della recessione a livello europeo, maturata nell'ultimo trimestre 2012''. Lo sostiene in una nota il segretario confederale della Cisl Luigi Sbarra, commentando i dati Istat sul fatturato industriale a dicembre 2012, che mostrano una riduzione del 2,1% sul trimestre precedente e del -9,2 rispetto a dicembre 2011. ''Se c'e' stata una stabilizzazione della finanza nazionale ed europea - sottolinea Sbarra- l'economia reale, al contrario, sta dando segni di drammatico cedimento, sul piano dell'occupazione, della produzione e dei consumi''. ''La situazione della domanda interna - prosegue - che vede un calo dei consumi ben oltre alla disponibilita' di reddito, e' frutto anche di grandi incertezze delle famiglie e delle imprese sul proprio futuro, inoltre il settore delle costruzioni, il volano principale dell'economia interna ha pagato piu' di altri un costo altissimo alla crisi per il blocco degli investimenti e la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro. L'unico elemento positivo rimane la relativa tenuta delle capacita' d'esportazione dell'industria manifatturiera. Il programma politico del nuovo governo dovra' restituire fiducia e un orizzonte di crescita per il paese, attivando tutte le risorse di progettualita', tecnologia e le risorse finanziarie di cui l'Italia dispone, a partire dallo sblocco immediato dei fondi disponibili per l'edilizia, non spesi per i vincoli del patto di stabilita', circa 39 miliardi secondo le stime dell'Ance''. ''Il coinvolgimento delle parti sociali nella concertazione della crescita - conclude - dovra' essere un momento fondamentale del programma, come assunzione piena di responsabilita' e azioni condivise delle forze vive del lavoro e delle imprese''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia