martedì 24 gennaio | 06:20
pubblicato il 19/apr/2013 13:48

Industria: Cia, agroalimentare resiste a crisi e crollo dei consumi

Industria: Cia, agroalimentare resiste a crisi e crollo dei consumi

(ASCA) - Roma, 19 apr - Mentre il fatturato dell'industria scende ancora a febbraio, segnando il 14esimo calo tendenziale a -4,7%, l'agroalimentare continua a 'tenere' sui mercati e a registrare un +0,5 per cento di ricavo. A dispetto della crisi e nonostante il crollo dei consumi interni. Lo afferma la Confederazione italiana agricoltori (Cia), in merito ai dati diffusi dall'Istat.

Il settore dell'auto, che da sempre e' stato un traino dell'industria 'made in Italy', e' in profonda sofferenza - osserva la Cia - con riduzioni drastiche a febbraio sia a livello di produzione (-16,6%), sia di ordinativi (-14,1%), sia di fatturato (-18,1%). All'opposto, il segmento alimentari e bevande resiste meglio degli altri comparti alla congiuntura negativa e anche a febbraio riesce ad aumentare la produzione (+3,5%), a non perdere ordini e, soprattutto, a mantenere il fatturato in territorio positivo (+0,5%).

Questo significa - sostiene l'associazione di categoria - che il nostro agroalimentare e' sempre piu' strategico e che oggi puo' rappresentare davvero un volano per la ripresa del Paese. Ecco perche' - osserva la Cia - e' sempre piu' urgente agire con una valorizzazione adeguata del comparto, costruendo una vera politica per l'agroalimentare 'made in Italy' che finora non c'e' mai stata, con misure di sostegno 'ad hoc' a cominciare dall'agricoltura, che fornisce all'industria oltre i due terzi dei suoi prodotti. D'altra parte - conclude la Cia - gia' oggi il nostro agroalimentare riesce a muovere ogni anno quasi 250 miliardi di euro, circa un quarto del Pil, trascinato in alto dalle performance eccezionali di prodotti come il vino, che tocca i 14 miliardi di euro di fatturato annuo complessivo (4,7 miliardi solo con l'export); la pasta con un giro d'affari di oltre 4,5 miliardi (di cui il 40 per cento destinato ai mercati oltreconfine); l'olio con un fatturato di 3 miliardi (di cui 1,2 miliardi attraverso le esportazioni). com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4