lunedì 27 febbraio | 03:39
pubblicato il 11/dic/2014 16:24

Inchiesta Roma, Squinzi: da italiano sono molto demoralizzato

"In sintonia con Cantone"

Inchiesta Roma, Squinzi: da italiano sono molto demoralizzato

Roma, 11 dic. (askanews) - "Da italiano mi sento un po' demoralizzato". Così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, sull'inchiesta 'Mafia capitale'.

A margine della consegna del "Premio imprese per la sicurezza", Squinzi ha sottolineato che "siamo a piena disposizione e in sintonia con Cantone (presidente dell'autorità anticorruzione, ndr). Le nostre strutture stanno lavorando. Il contributo di Confindustria contro la corruzione non mancherà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech