martedì 06 dicembre | 11:31
pubblicato il 09/lug/2014 17:31

Inail: Bellanova, dati positivi ma non abbassare la guardia

(ASCA) - Roma, 9 lug 2014 - ''Da una parte riusciamo a registrare un andamento finalmente piu' sano e consapevole da parte delle imprese che adottano le opportune misure di sicurezza, come ci ha detto oggi l'Inail nella Relazione annuale 2013; all'opposto, tuttavia, quanto accaduto proprio in queste ore a Tagliacozzo in una fabbrica di fuochi d'artificio, dove hanno perso la vita tre persone ed altre sono ancora disperse, oltre che sconcertarci e addolorarci, ci dice che non dobbiamo abbassare la guardia''. Cosi' il Sottosegretario al Lavoro con delega alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro Teresa Bellanova commentando i dati della relazione annuale 2013 dell'Inail. ''L'Italia ha una legislazione forte e avanzata in materia, che necessita semmai di strumenti adeguati per la sua applicazione. Uno di questi, a mio parere, e' la condivisione e la diffusione di una cultura della sicurezza.

Su questo fronte, io penso che ci sia ancora grande spazio per intervenire. E soprattutto, buone prospettive. Convincere le aziende, e formare e informare i lavoratori, che la sicurezza non e' un costo improduttivo. Anzi. E' certamente un costo a breve, ma a medio e lungo termine diventa un investimento che accresce il benessere dei lavoratori e i risultati dell'azienda nel suo complesso''. E che su questo si possa e si debba lavorare - prosegue Bellanova - lo dicono due dati evidenziati dalla pregevole Relazione presentata questa mattina. Il primo: il dato sugli esiti del ''piano incentivi alle imprese per interventi a favore della salute e della sicurezza sul lavoro' mostra una difficolta' delle imprese a realizzare progetti finanziabili.

D'altra parte, pero', il numero di imprese riconosciute virtuose a seguito dell'istanza per l'agevolazione tariffaria (per meriti di prevenzione) aumenta costantemente: da 29.000 nel 2010, fino ad arrivare alle 71.000 istanze del 2013 per interventi realizzati nel 2012. A mio avviso, dunque, e' indispensabile la valorizzazione delle buone esperienze, e il sostegno all'opera che l'Inail gia' meritoriamente svolge, di supporto, assistenza, formazione alle imprese. La sicurezza nei luoghi di lavoro e' tra gli aspetti piu' importanti del nostro impegno di governo. In assoluto. Bisogna proseguire con tenacia e determinazione verso gli aspetti che riescono a rendere sempre piu' rara, fino a poterla finalmente scongiurare, l'eventualita' di infortunarsi o addirittura perdere la vita mentre si lavora. La civilta' di un Paese si misura anche da questo''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Ecco la gastro-diplomazia: mangiare bene aiuta a conquistare mondo
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari