domenica 22 gennaio | 02:44
pubblicato il 01/feb/2013 12:55

Inail: accordo con Unioncamere su contrasto evasione

Inail: accordo con Unioncamere su contrasto evasione

(ASCA) - Roma, 1 feb - Potenziare le banche dati dell'Inail per rendere piu' efficace il contrasto all'evasione assicurativa e contributiva a danno dei lavoratori, arricchire le informazioni contenute nel Registro delle imprese delle Camere di commercio, innalzare il livello della collaborazione nello scambio di dati nella Pubblica Amministrazione mettendo a fattore comune le best practice e il know-how tecnologico dei due enti: questi i principali contenuti della convezione stipulata tra l'INAIL (l'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli infortuni sul Lavoro) e l'Unioncamere.

L'intesa - sottoscritta ieri dai presidenti Massimo De Felice e Ferruccio Dardanello - ruota tecnicamente sullo scambio di dati gestiti dai due enti, necessari per l'espletamento delle rispettive attivita' istituzionali: per l'INAIL, si tratta delle informazioni relative a circa 3 milioni e 500mila aziende assicurate con l'Istituto, a fronte delle quali Unioncamere mettera' a disposizione i dati sugli oltre 6 milioni di imprese iscritte alle Camere di commercio.

''Le informazioni che saranno fornite da Unioncamere - ha dichiarato il presidente dell'Inail, Massimo De Felice - consentiranno all'Istituto di potenziare l'attivita' di business intelligence volta al contrasto del fenomeno dell'evasione ed elusione contributiva e di ottimizzare l'utilizzazione del personale ispettivo. In generale, ne risultera' arricchito il quadro statistico finalizzato alle verifiche e alla programmazione delle politiche di prevenzione''.

''L'integrazione tra le banche dati - ha detto il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - e' la strada giusta per aumentare l'efficienza della Pubblica Amministrazione e del sistema-Paese nel contrastare i fenomeni di illegalita' economica. Fenomeni diffusi che danneggiano i lavoratori e gli imprenditori onesti, e che pesano come un macigno sulla competitivita' delle nostre imprese. La convenzione che abbiamo stipulato valorizza ulteriormente il ruolo del Registro delle imprese in questa prospettiva, quale riferimento essenziale per la trasparenza del mercato''.

La convenzione e' stata stipulata nel rispetto delle indicazioni contenute nelle ''Linee guida per la stesura di convenzioni per la fruibilita' di dati delle pubbliche amministrazioni'' emanate da DigitPA il 22 aprile 2011, ai sensi dell'art.58, comma 2 del Codice dell'Amministrazione digitale (CAD). L'accesso e la fruizione reciproca dei dati avverra' attraverso un sistema di cooperazione applicativa realizzato secondo gli standard di sicurezza e le regole tecniche del sistema di pubblica connettivita', e non comportera' oneri per le due parti. In base alla convenzione, ciascuno dei due enti potra' accedere a servizi di ricerca, di download e di fornitura massiva di dati.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4