lunedì 27 febbraio | 10:57
pubblicato il 20/gen/2014 19:42

In Italia l'82% dei Comuni è a rischio frane e alluvioni

Coldiretti: aree abitate da 5 milioni di cittadini

In Italia l'82% dei Comuni è a rischio frane e alluvioni

Roma (askanews) - L'82% dei Comuni italiani "ha parte delterritorio a rischio frane e alluvioni". Lo afferma laColdiretti, secondo cui "la percentuale sale al 98% in Toscana eLiguria e al 95% in Emilia Romagna, regioni colpite dall'ondatadi maltempo"."Cinque milioni di cittadini - sostiene l'organizzazione agricola- vivono o lavorano in aree considerate ad alto rischioidrogeologico e più di 6mila seicento comuni hanno parte del territorio a elevatorischio di frana o alluvione"."Le precipitazioni - spiegano gli agricoltori - sempre piùintense e frequenti per i cambiamenti climatici in atto, siabbattono su un territorio fragile. A questa situazione non ècertamente estraneo il fatto che un modello di sviluppo sbagliatoha tagliato del 15% le campagne e fatto perdere negli ultimivent'anni 2,15 milioni di ettari di terra coltivata"."Ogni giorno - conclude la Coldiretti - viene sottratta terraagricola per un equivalente di circa 400 campi da calcio che vengono abbandonati o occupati dal cemento, che nonriesce ad assorbire la violenta caduta dell'acqua".

Gli articoli più letti
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech