sabato 21 gennaio | 12:21
pubblicato il 26/gen/2015 17:18

In Grecia si pagano meno tasse che in Germania, Italia e Francia

Pressione fisco moderata, sotto media Ocse nonostante "austerità"

In Grecia si pagano meno tasse che in Germania, Italia e Francia

Roma, 26 gen. (askanews) - In Grecia si pagano meno tasse che in Germania, Francia e Italia. E la pressione fiscale è più bassa rispetto alle medie europee e dell'Ocse. A dispetto di tutta la vituperata "austerità" di bilancio (che solitamente significa meno spese pubbliche ma anche più tasse), bersagliata dagli esponenti del Syriza che si sono appena aggiudicati le elezioni, il Paese presenta livelli impositivi tutto sommato moderati se messi a confronto con quelli di altri paesi paragonabili.

Soprattutto si pagano meno tasse di quelle che devono sobbarcarsi i cittadini delle tre maggiori economie dell'area euro, che intanto si sono fatte carico del grosso degli aiuti erogati ad Atene. In Grecia, secondo le tabelle dell'Ocse, nel 2013 la pressione fiscale totale è stata del 33,5 per cento, a fronte di una media del 34,1 per cento nei paesi avanzati che fanno parte dell'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

I greci pagano meno tasse dei cittadini tedeschi, che hanno avuto una pressione fiscale media del 36,7 nel 2013, degli italiani che l'hanno avuta al 42,6 per cento e ancor meno dei francesi, per i quali la pressione fiscale totale calcolata dall'Ocse, sempre sul 2013 in base a dati confrontabili, ha raggiunto il 45 per cento. I dati sono contenuti nella pubblicazione "Revenue Statistics" dell'ente parigino, che copre il periodo dal 1965 al 2013.

A mettere in rilevo questi livelli è stato il presidente della Bce Mario Draghi, in una risposta scritta all'interrogazione di un eurodeputato che è stata pubblicata dopo la chiusura delle elezioni in Grecia. I dati più recenti di Eurostat (Taxation trends in the European Union) arrivano fino al 2012, e danno una pressione fiscale totale in Grecia al 33,7 per cento, inferiore al 36,3 per cento dell'Unione europea a 28 e al 40,4 per cento dell'area euro. In questo caso sono inclusi i contributi sociali,e in Germania la pressione fiscale era al 39,1 per cento, in Italia al 44 per cento, in Francia al 45 per cento. Peraltro secondo Eurostat dal 2002 al 2012 in Grecia la pressione fiscale è diminuita di 0,8 punti percentuali, alla faccia della "austerità".

Gli articoli più letti
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Fisco
Panama Papers, Agenzia Entrate individua primi 700 soggetti
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4