venerdì 20 gennaio | 09:07
pubblicato il 12/nov/2014 13:47

In attesa di toccare la cometa lander Philae lavora senza sosta

Media Inaf: mai impresa spaziale è stata tanto partecipata

In attesa di toccare la cometa lander Philae lavora senza sosta

Roma, 12 nov. (askanews) - "Un tuffo d'una ventina di chilometri, quello nel quale si sta cimentano ora Philae, da un trampolino che di chilometri ne misura mezzo miliardo - questa la distanza che separa la sonda Esa dalla Terra". Così Media Inaf, il notiziario online dell'Istituto nazionale di Astrofisica, descrivendo ciò che attende il lander Philae sganciato con successo da Rosetta questa mattina e che ora veleggia verso la cometa che dovrebbe toccare intorno alle 17 ora italiana.

"Sette interminabili ore da trascorrere col fiato sospeso, durante le quali Philae, oltre a veleggiare verso la meta, si sta dando da fare come mai prima. Dovrebbe infatti mantenere un contatto radio pressoché ininterrotto con la sonda madre, - spiega Media Inaf - inviando dati e immagini raccolti da alcuni dei suoi dieci strumenti di bordo".

A Civa "è spettato l'onore di scattare la foto d'addio a Rosetta, mentre Rolis tiene l'obiettivo saldo verso il suolo, Romap analizza l'interazione tra vento solare e plasma cometario, Sesame si occupa di misurare polvere e plasma, Cosac e Ptolemy sono intenti a raccogliere campioni atmosferici e Consert, capace d'emettere onde radio in grado di trapassare l'intera cometa, ha il delicatissimo compito di tenere sott'occhio la velocità di discesa e di studiare la superficie della zona d'attracco".

Un'attività ininterrotta "per sfruttare al massimo un'opportunità irripetibile dal punto di vista scientifico, certo. Ma anche - osserva Media Inaf - per esorcizzare lo spettro d'un insuccesso da mettere in conto, vista la complessità della missione. Uno spettro che ha per l'Esa un nome e sembianze ben precise: quelle di Beagle 2, l'infelice robot destinato al suolo marziano. Anche in quel caso erano coinvolti un lander e un orbiter, la sonda Mars Express. E sebbene quest'ultima abbia rappresentato - e rappresenti tutt'ora - un successo scientifico strepitoso, la sua popolarità è stata a lungo compromessa dalla perdita del lander".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale