sabato 03 dicembre | 04:25
pubblicato il 06/giu/2013 18:12

Imu: Rete imprese, pressione fiscale insostenibile. Va modificata

(ASCA) - Roma, 6 giu - L'Imu ha un effetto negativo sul patrimonio immobiliare, in particolare sui settori dei servizi e della produzione che non hanno beneficiato, in alcun modo, di qualche attenuazione dell'imposta, ne' in fase di determinazione della base imponibile da parte dello Stato, ne' in fase di determinazione delle aliquote da parte dei Comuni. E' quanto si legge in una nota di Rete Imprese Italia in occasione dell'audizione presso la Commissione Finanze del Senato in materia di tassazione degli immobili.

Per Rete Imprese Italia l'Imu va, dunque, modificata perche', ''in una fase in cui la crisi sembra non finire mai e con una pressione fiscale gia' a livelli record, continuare a gravare in maniera cosi' consistente le imprese, soprattutto quelle del terziario di mercato e dell'artigianato, non solo si penalizzano le loro potenzialita' di crescita, ma si mette a rischio la loro stessa sopravvivenza''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari