venerdì 09 dicembre | 01:30
pubblicato il 14/feb/2013 14:39

Imu: Delrio (Anci), 2013 anno terribile. Nuovo governo riduca...(1 Upd)

(ASCA) - Roma, 14 feb - ''Il 2013 e' un anno terribile, i Comuni con l'Imu sono diventati piu' poveri e rispetto all'Ici abbiamo perso un miliardo di euro''. E' l'allarme lanciato dal presidente dell'Anci e sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, nel commentare insieme al sindaco di Roma Gianni Alemanno, presidente del consiglio nazionale dell'Anci, i dati relativi ai versamenti Imu diffusi dal ministero dell'Economia. Delrio ha spiegato che ''i cittadini hanno pagato un conto salato per risanare il bilancio dello Stato, lo stesso hanno fatto i Comuni. L'incendio che divampava a Roma, ora divampa in periferia e il 2013 sara' l'anno in cui non si potranno fisicamente costruire i bilanci perche' ci saranno - ha aggiunto Delrio - altri 3 miliardi di tagli. La situazione sara' drammatica''. Di qui l'appello di Delrio a quello che sara' il nuovo governo: ''Se il nuovo governo non mettera' immediatamente mano ai provedimenti di taglio, la situazione sara' insostenibile''.

Delrio ha spiegato che ora ''serve un intervento da parte del governo per sostenere i conti dei comuni'' anche considerando che sul totale degli incassi dell'Imu, manca all'appello un miliardo di euro rispetto al gettito ricavato grazie all'Ici.

L'allarme dei sindaci non lascia spazio a dubbi: la situazione per i Comuni e' sempre piu' grave ha spiegato Delrio sostenuto dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, a causa dei ''tagli occulti'' che i primi cittadini hanno dovuto fronteggiare nel corso dell'anno appena trascorso.

Si tratta di oltre 3,6 miliardi di euro, composto da un taglio 2,6 miliardi di euro prodotti dalle manovre del governo, da 464 milioni per mancato riconoscimento della Ici effettiva e da 603 milioni per mancato gettito standard. I dati illustrati oggi nella sede dell'Anci mostrano che il totale dell'Imu comunale ha avuto un valore nel 2012 di 15,6 miliardi di euro, di cui pero' oltre 11,6 ad aliquota base, che per effetto delle compensazioni previste dalla legge avrebbe dovuto corrispondere al gettito Ici 2010. La questione sollevata da Delrio e' che il futuro governo non puo' e non deve dimenticare che ''l'apporto dato dai comuni al risanamento della finanza pubblica e' stato, sara' tra il 2007 e il 2014, di oltre 15 miliardi di euro, di cui 40% da tagli di risorse trasferite e 60% da inasprimento del patto di stabilita'''.

Alemanno dal canto suo ha ricordato come fa da mesi che i Comuni hanno svolto un ruolo da esattori per lo Stato e per consentire la chiusura dei bilanci 2012, vedendosi costretti nella gran parte dei casi ad aumentare le aliquote, sottolineando che la situazione e' sempre piu' insostenibile e che se il governo non interverra' immediatamente a correggere il taglio, ad intervenire sulla spending review i sindaci correranno il rischio di non riuscire a chiudere i bilanci ''rischiamo che i bilanci saltino per aria''. ''Con il 2012 stiamo oltre il limite di guardia. Come accade per i fiumi si sono superati gli argini e se arriva una nuova ondata di piena stiamo in piena alluvione, in pieno dissesto per i Comuni. E' un dato oggettivo, non politico'' ha concluso Alemanno.

betsam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni