martedì 21 febbraio | 07:15
pubblicato il 06/nov/2013 15:05

Imu: Codacons, coprire 2* rata tagliando 25% fondi agli enti inutili

(ASCA) - Roma, 6 nov - Per evitare il pagamento della seconda rata dell'Imu, ''basterebbe un decreto del Governo che riduca gli stanziamenti che ogni anno confluiscono negli enti cosiddetti inutili'', spiega la nota della Codacons.

Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ricorda che ''il Governo Monti aveva individuato in Italia circa 500 enti, centri e strutture dichiaratamente inutili, il cui costo per la collettivita' ammonta a 10 miliardi di euro l'anno. Si tratta di istituti finanziati dallo Stato che bruciano risorse destinabili ad altre priorita' e a sanare le casse pubbliche, senza pero' svolgere una funziona essenziale o di pubblica utilita' per i cittadini e per il paese. Chiediamo al Governo Letta di emanare un decreto urgente finalizzato a ridurre del 25% i finanziamenti a tali enti. Cosi' facendo si otterrebbero subito ben 2,5 miliardi di euro da destinare alla copertura dell'Imu, evitando cosi' agli italiani una nuova batosta che contribuirebbe ancor di piu' a impoverire le famiglie''.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia