domenica 11 dicembre | 03:56
pubblicato il 16/mag/2013 17:23

Imu: Cgia, senza rinvio per capannoni +51% sulle imprese

(ASCA) - Roma, 16 mag - ''Nonostante sembra essere sfumata l'ipotesi che nel Consiglio dei Ministri di domani slitti anche la prima rata dell'Imu sui capannoni, noi rimaniamo fiduciosi. Il giorno cruciale sara' mercoledi' 29 maggio. Se in quella data la Commissione europea chiudera' il processo di infrazione per eccesso di deficit contro il nostro Paese, secondo quanto dichiarato nelle settimane scorse dal ministro Saccomanni, il nuovo Governo avra' a disposizione 12 miliardi di euro per poter abbassare l'Imu sulla prima casa e sulle attivita' produttive, scongiurare l'aumento dell'Iva previsto per il prossimo luglio ed ammorbidire la Tares che, altrimenti, per le famiglie e le imprese sara' una vera e propria stangata''. Questo e' il commento di Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA di Mestre. Per 38 comuni capoluogo di Provincia su 101 presi in esame dalla CGIA, l'incremento della prima rata sara' addirittura del 51%. Gli aumenti piu' significativi si registreranno a La Spezia (+3.647 euro rispetto al 2012), a Taranto (+1.736 euro) e a Brescia (+1.472 euro) I calcoli, segnala la CGIA, sono stati realizzati considerando la rendita catastale media dei capannoni di ciascun Comune capoluogo di Provincia.

Inoltre, si e' considerata la nuova base imponibile riferita al 2013 che, rispetto al 2012, e' aumentata a seguito dell'incremento di 5 punti del coefficiente moltiplicatore che passa da 60 a 65. Per calcolare il versamento della prima rata che gli imprenditori hanno pagato a giugno 2012 si e' considerata l'aliquota base del 7,6 per mille, come stabiliva la normativa. Per misurare quanto verseranno gli imprenditori fra poco piu' di un mese la Cgia ha tenuto conto della novita' introdotta nei giorni scorsi dalla Commissione Bilancio: ovvero, la prima rata dell'Imu dovra' prevedere il versamento del 50% dell'imposta pagata complessivamente l'anno scorso, a meno che non sia gia' stata pubblicata nel sito del Dipartimento delle Finanze l'aliquota vigente per il 2013. red/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina