domenica 04 dicembre | 21:58
pubblicato il 19/mar/2011 10:13

Imprese strategiche/ Marchionne:Le aziende estere lottano di più

Siamo pochi e questo non aiuta. Ci sono approcci diversi.

Imprese strategiche/ Marchionne:Le aziende estere lottano di più

Torino, 19 mar. (askanews) - "Riflette uno sviluppo storico che è molto diffile cambiare adesso, gli altri lottano molto di più". Così l'ad di Fiat Sergio Marchionne risponde sul rischio che le imprese italiane siano figlie di un capitalismo minore e quindi facili preda di appetiti stranieri. "Gli altri lottano molto di piu'" e questo è "un handicap" per le imprese italiane. "Non so se le nostre imprese siano più chiuse" nei confronti dei mercati esteri. "E' che siamo pochi, e questo non aiuta. Gli altri sono di più, sono numerosi e lottano di più. Si tratta di approcci diversi. La Fiat è una di quelle poche industrie nazionali di grande misura", osserva in attesa di presentare al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, la nuova Lancia Thema.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari