mercoledì 22 febbraio | 15:16
pubblicato il 19/mar/2011 10:13

Imprese strategiche/ Marchionne:Le aziende estere lottano di più

Siamo pochi e questo non aiuta. Ci sono approcci diversi.

Imprese strategiche/ Marchionne:Le aziende estere lottano di più

Torino, 19 mar. (askanews) - "Riflette uno sviluppo storico che è molto diffile cambiare adesso, gli altri lottano molto di più". Così l'ad di Fiat Sergio Marchionne risponde sul rischio che le imprese italiane siano figlie di un capitalismo minore e quindi facili preda di appetiti stranieri. "Gli altri lottano molto di piu'" e questo è "un handicap" per le imprese italiane. "Non so se le nostre imprese siano più chiuse" nei confronti dei mercati esteri. "E' che siamo pochi, e questo non aiuta. Gli altri sono di più, sono numerosi e lottano di più. Si tratta di approcci diversi. La Fiat è una di quelle poche industrie nazionali di grande misura", osserva in attesa di presentare al capo dello Stato, Giorgio Napolitano, la nuova Lancia Thema.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%