lunedì 23 gennaio | 22:02
pubblicato il 09/mag/2013 13:48

Imprese: selezionate 7 start-up vincitrici del bando 2012 'Enel Lab'

Imprese: selezionate 7 start-up vincitrici del bando 2012 'Enel Lab'

(ASCA) - Roma, 9 mag - Sei giovani aziende italiane e una spagnola sono state proclamate vincitrici del progetto Enel Lab ed entrano nel laboratorio d'impresa per la Clean Technology creato da Enel. I vincitori sono stati scelti su una lista di 13 start-up finaliste italiane e spagnole dopo un percorso di selezione, partito nel luglio 2012, a cui hanno partecipato 215 aziende.

Le aziende vincitrici, oltre a ricevere un contributo economico che puo' arrivare fino a 650.000 euro per lo sviluppo del progetto, potranno crescere all'interno del Gruppo Enel, che le supportera' mettendo loro a disposizione competenze, ingegneristiche, tecnologiche, legali e di mercato che solo un'azienda multinazionale leader nel settore puo' offrire . Dopo una prima fase di sviluppo, le imprese piu' promettenti potranno portare a piena maturazione i propri progetti ed eventualmente essere integrate all'interno del mondo Enel. Enel Lab, lanciato lo scorso anno in occasione del 50* anniversario del Gruppo. prevede un impegno economico di circa 15 milioni di euro in 3 anni. Le 7 start up che oggi sono state proclamate vincitrici del progetto Enel Lab sono: Atea (La Spezia), per le turbine eoliche ad asse verticale capace di produrre energia grazie allo spostamento d'aria generato dai veicoli in transito; l'italiana Athonet (Trieste-Vicenza), per la creazione di una rete di traffico dati dedicata alle smart grid; l'italiana Calbatt (Rende-CS), per lo sviluppo di una tecnologia che permette di ottimizzare il ciclo di ricarica delle batterie; l'italiana Green Lab Engineering, per la soluzione che permette la gestione proattiva della rete a bassa tensione; l'italiana i-EM, per il sistema di simulazione e supporto alle decisioni per l'energy management; la spagnola Mirubee (Madrid-Barcellona), per il sistema di monitoraggio dei consumi domestici; l'italiana Smart-I (Roma), per il sistema di gestione che migliora l'efficienza e il controllo dell'illuminazione pubblica.

''Per promuovere lo sviluppo economico e sociale occorre ripartire dall'economia reale - ha detto l'Amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti - ed e' per questa ragione che vogliamo dare slancio alle nuove idee. Innovazione e spirito imprenditoriale possono dare un contributo importante in termine di ricadute occupazionali ed economiche, soprattutto in un momento di congiuntura come quello attuale''.

''Queste start-up - ha proseguito l'AD Fulvio Conti - accederanno ad un percorso di crescita industriale all'interno del nostro Gruppo contribuendo a fare Sistema e a spingere il settore della ricerca che trova e fa innovazione''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4