domenica 11 dicembre | 11:33
pubblicato il 09/mag/2013 13:48

Imprese: selezionate 7 start-up vincitrici del bando 2012 'Enel Lab'

Imprese: selezionate 7 start-up vincitrici del bando 2012 'Enel Lab'

(ASCA) - Roma, 9 mag - Sei giovani aziende italiane e una spagnola sono state proclamate vincitrici del progetto Enel Lab ed entrano nel laboratorio d'impresa per la Clean Technology creato da Enel. I vincitori sono stati scelti su una lista di 13 start-up finaliste italiane e spagnole dopo un percorso di selezione, partito nel luglio 2012, a cui hanno partecipato 215 aziende.

Le aziende vincitrici, oltre a ricevere un contributo economico che puo' arrivare fino a 650.000 euro per lo sviluppo del progetto, potranno crescere all'interno del Gruppo Enel, che le supportera' mettendo loro a disposizione competenze, ingegneristiche, tecnologiche, legali e di mercato che solo un'azienda multinazionale leader nel settore puo' offrire . Dopo una prima fase di sviluppo, le imprese piu' promettenti potranno portare a piena maturazione i propri progetti ed eventualmente essere integrate all'interno del mondo Enel. Enel Lab, lanciato lo scorso anno in occasione del 50* anniversario del Gruppo. prevede un impegno economico di circa 15 milioni di euro in 3 anni. Le 7 start up che oggi sono state proclamate vincitrici del progetto Enel Lab sono: Atea (La Spezia), per le turbine eoliche ad asse verticale capace di produrre energia grazie allo spostamento d'aria generato dai veicoli in transito; l'italiana Athonet (Trieste-Vicenza), per la creazione di una rete di traffico dati dedicata alle smart grid; l'italiana Calbatt (Rende-CS), per lo sviluppo di una tecnologia che permette di ottimizzare il ciclo di ricarica delle batterie; l'italiana Green Lab Engineering, per la soluzione che permette la gestione proattiva della rete a bassa tensione; l'italiana i-EM, per il sistema di simulazione e supporto alle decisioni per l'energy management; la spagnola Mirubee (Madrid-Barcellona), per il sistema di monitoraggio dei consumi domestici; l'italiana Smart-I (Roma), per il sistema di gestione che migliora l'efficienza e il controllo dell'illuminazione pubblica.

''Per promuovere lo sviluppo economico e sociale occorre ripartire dall'economia reale - ha detto l'Amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti - ed e' per questa ragione che vogliamo dare slancio alle nuove idee. Innovazione e spirito imprenditoriale possono dare un contributo importante in termine di ricadute occupazionali ed economiche, soprattutto in un momento di congiuntura come quello attuale''.

''Queste start-up - ha proseguito l'AD Fulvio Conti - accederanno ad un percorso di crescita industriale all'interno del nostro Gruppo contribuendo a fare Sistema e a spingere il settore della ricerca che trova e fa innovazione''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina