domenica 04 dicembre | 23:36
pubblicato il 24/ott/2013 16:31

Imprese: Mediobanca, Poste prima per utili e per forza lavoro in Italia

Imprese: Mediobanca, Poste prima per utili e per forza lavoro in Italia

(ASCA) - Milano, 24 ott - Eni resta la 'regina' delle societa' italiane confermandosi al primo posto della classifica nazionale sia per fatturato che per utile netto.

Una delle soprese che emergono dal rapporto su 'Le principali societa' italiane', messo a punto dall'Ufficio Studi di Mediobanca, e' invece Poste Italiane: il gruppo pubblico guidato da Massimo Sarmi si conferma nel 2012 l'11ma societa' italiana per ricavi, piazzandosi invece in seconda posizione per utili netti immediatamente dietro all'Eni e davanti a Enel che scivola al terzo posto. Primo gruppo privato per utile netto e' un brand prestigioso del Made in Italy come Prada, che nel 2012 ha fatto registrare, su un fatturato vicino a quota 3,3 miliardi, utili superiori al miliardo, davanti a Luxottica (994 milioni).

A guidare la classifica dei 'datori di lavoro' e' ancora Poste Italiane, con oltre 146.500 dipendenti impiegati sul territorio nazionale. Al primo posto, per numero di forza lavoro, si piazza in realta' la Exor, ma la holding della famiglia Agnelli impiega oltre il 70% dei propri 287 mila dipendenti all'estero e percio', a voler considerare chi lavora in Italia, si piazza in seconda posizione dopo Poste.

Terzo classificato il gruppo Fs che da lavoro in Italia a quasi 72 mila persone. Tra i gruppi piu' indebitati figurano Enel, Exor e Telecom Italia. Da precisare tuttavia che il totale dei debiti finanziari del gruppo di telecomunicazioni sono si' inferiori rispetto a quelli registrati Enel ed Exor, ma ammontano al 129% del fatturato e al 162% dei mezzi propri della societa'.

Ed e' sempre Telecom a guidare la classifica del gruppi che hanno messo a segno le maggiori perdite nette (-1.627 milioni nel 2012), seguita da Finmeccanica ed Rcs. Il rapporto Mediobanca sulle principali realta' industriali del Paese fa anche un focus settoriale. Cosi' si scopre che nel settore moda Prada e' davanti ad Armani per fatturato (anche se il colosso italiano della moda resta Gucci che tuttavia non e' stata presa in considerazione perche' consolidata nel gruppo francese Kering). Nel settore editoria la parte del leone la fa ancora Rcs: nonostante nel 2012 si sia piazzata al terzo posto della classifica italiana di societa' che hanno registrato maggiori perdite nette a bilancio e malgrado il crollo a due cifre sul fronte dei ricavi (-23% nel 2012), resta primo gruppo editoriale italiano per fatturato, con Mondadori che si avvicina e la incalza al secondo posto. Nella grande distribuzione il primo operatore nazionale e' Supermarkets Italiani. La holding di Bernardo Caprotti, a capo della catena Esselunga, e' l'unica che nel 2012 fa segnare un aumento dei ricavi (+4,5%), mentre i diretti concorrenti perdono terreno: Carrefour -5,8% e Auchan -1,3%. La classifica Mediobanca non prende in considerazione l'aggregato delle Coop che rappresenta' entita' giuridiche diverse. Uno sguardo al piccolo schermo: malgrado un crollo del fatturato del 12,5%, imputabile soprattutto al crollo degli investimenti pubblcitari, Mediaset resta il primo gruppo televisivo italiano. In questo caso la novita' si trova nelle posizioni successive, dove Sky (+0,3% dei ricavi a 2.813 milioni) supera la Rai (-7,5% a 2,677 milioni) e diventa il secondo operatore televisivo italiano dopo il Biscione.

Infine il settore metallurgico dove la defezione del gruppo Riva (che non ha presentato il proprio bilancio all'Ufficio Studi Mediobanca) fa schizzare in prima posizione il gruppo Marcegaglia. fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari